Ultimo aggiornamento: 03/08/2021

Come scegliamo

10Prodotto analizzati

18Ore impiegate

5Studi valutati

71Commenti raccolti

I bavaglini hanno salvato i vestiti dei membri più giovani della famiglia da tempo immemorabile. Pertanto, non è sorprendente che li troviamo assolutamente in ogni famiglia con bambini. Tuttavia, nel corso del tempo, questi articoli si sono evoluti molto, sia nella loro forma e design che nella loro utilità. Cosa intendiamo con questo?

Non usiamo più i bavaglini solo durante i pasti o per pulire la saliva dalla bocca del bambino, ma possiamo trovare modelli progettati per i momenti artistici dei bambini (quando usano i colori) e molto altro. Con questa guida conoscerai di nuovo questi prodotti tradizionali, ma in modo rinnovato e moderno.




Le cose più importanti

  • I bavaglini sono uno degli articoli per l’infanzia più utili per un lungo periodo di tempo. Dall’età di quattro o cinque mesi, i bambini iniziano a secernere saliva e ci vorranno anni prima di smettere di usarla.
  • Non c’è fine al mondo dei bavaglini e c’è un’enorme varietà di modelli, materiali e funzioni tra cui scegliere. Dovremmo anche tenere a mente che, come quasi tutto ciò che ha a che fare con i bambini, diventeranno obsoleti e dovremo cambiarli.
  • Quando si cerca il bavaglino ideale per il nostro bambino, sarà importante considerare alcuni aspetti che garantiranno un acquisto che soddisfi le nostre esigenze, come la taglia e le dimensioni, il tipo di allacciatura, il materiale e l’uso previsto.

Bavaglini: la nostra selezione

Per il nostro bambino, sempre il meglio. Ecco perché possiamo passare ore e ore a confrontare diversi prodotti fino a trovare quello che fa per noi. Per renderti le cose più facili, abbiamo preparato una selezione dei cinque migliori bavaglini attualmente sul mercato:

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sui bavaglini

Questi articoli ci sono così familiari che sembra che non possiamo imparare molto di nuovo su di loro. Tuttavia, l’evoluzione che hanno subito negli ultimi anni ci ha portato a mettere in discussione alcuni aspetti su di loro. Per togliere ogni dubbio, oggi rispondiamo alle domande più frequenti sui bavaglini.

Una niña usando un babero para comer

Il termine bavaglino, precedentemente conosciuto come “babadero” o “babador”, deriva dalla parola baba. (Fonte: dolgachov: 76363206/ 123rf.com)

Cos’è un bavaglino e quali sono i suoi vantaggi?

Il termine bavaglino, precedentemente conosciuto come “babadero” o “babador”, deriva dalla parola baba. In senso lato, si riferisce al pezzo di stoffa (e ora altri materiali) che copre i vestiti di un bambino e li protegge dalle macchie. I vantaggi di avere questo tipo di prodotto, anche se semplice, sono fondamentali durante l’infanzia del nostro bambino

  • Dai primi momenti in cui il bambino inizia a secernere saliva, mantengono il collo del bambino asciutto, il che previene la comparsa di reazioni cutanee e fornisce comfort.
  • Proteggono i vestiti durante la poppata e ancora di più quando il bambino inizia a mangiare solidi e in modo indipendente.
  • Impediscono che i vestiti dei nostri bambini si rovinino quando dipingono o fanno altre attività manuali.

In breve, i bavaglini permettono ai membri più piccoli della famiglia di crescere e svilupparsi naturalmente, senza doverci preoccupare delle macchie sui loro vestiti. Per questo motivo, e per tutto il tempo che saranno con noi, scegliere un modello che si adatti ai nostri gusti ed esigenze è di vitale importanza.

Quali tipi di bavaglini esistono?

Sicuramente tutti abbiamo in mente il tipico bavaglino tradizionale che è stato usato per tutta la vita. Beh, anche se questo tipo di pettorina è ancora venduto e usato oggi, la verità è che i tempi sono cambiati e ora abbiamo un’enorme varietà di modelli tra cui scegliere. Questi sono i più venduti

  • Bavaglini tradizionali: con la classica forma a mezzaluna che vengono legati intorno al collo con un nastro. Di solito sono fatti di cotone, con una trama simile a quella di un asciugamano.
  • Bavaglini a bandana: ideali per gli amanti della moda. Questo tipo di bavaglini sono simili ai precedenti ma simulano la forma e i modelli di una bandana, con una forma triangolare. Lo svantaggio è che non coprono troppa superficie.
  • Bavaglini con maniche: con una taglia maxi, come se fossero una maglietta. Sono i più protettivi per i vestiti dei bambini, specialmente quando iniziano a mangiare da soli o a fare attività come dipingere con i colori a tempera.
  • Bavaglini per mangiare: hanno una tasca per raccogliere il cibo versato dal bambino in modo che non macchi i suoi vestiti. Di solito sono fatti di silicone o di altri materiali plastici che sono facili da pulire.
  • Bavaglini poncho: la cosa più vicina ad un grembiule per bambini. Sono molto pratici perché coprono quasi tutto il corpo.

La scelta di un tipo di bavaglino o di un altro dipenderà dalla situazione in cui lo useremo e dall’età del bambino. Per esempio, non sarà necessario utilizzare un bavaglino poncho quando il nostro bambino è ancora piccolo e non mangia da solo. Possiamo trovare una moltitudine di modelli diversi in qualsiasi tipo presentato.

Bebé sonriendo

I bavaglini più facili da tenere sempre puliti sono quelli fatti di materiali plastici o di silicone. (Fonte: Natalia Deriabina: 100136351/ 123rf.com)

Ci sono diversi bavaglini a seconda dell’età del bambino?

Sì, ci sono. Infatti, se vogliamo garantire il massimo comfort al nostro bambino, l’ideale è utilizzare un bavaglino che si adatti a ciascuna delle fasi della crescita. Sembra ovvio che un bambino di quattro mesi non avrà gli stessi bisogni di un bambino di un anno e mezzo. Possiamo vederlo più chiaramente nella seguente tabella comparativa:

Fase di crescita Tipi di bavaglini Perché?
I neonati o i bambini di pochi mesi Bavaglini in tessutoper raccogliere la bava e il latte quando vomitano. Sono morbidi e delicati sulla pelle del bambino, e sono altamente assorbenti.
Quando iniziano a mangiare semi-solidi o solidi Plasticaobavagliniimpermeabili (normalmente con una tasca). Sono facili da pulire e molto utili per la quantità di macchie che appaiono in questa fase.
Quando iniziano a mangiare da solix Pannolini aderenti, normalmente con maniche. Proteggono completamente i vestiti del bambino lasciandogli totale libertà di movimento.

Tutte queste indicazioni sono generali e rappresentano ciò che solitamente funziona ed è utile nella maggior parte dei casi. Tuttavia, ognuno deve prendere in considerazione le nostre esigenze e i gusti del bambino per scegliere di conseguenza la nostra pettorina ideale. Come abbiamo detto prima, troveremo diversi modelli per ogni tipo.

Di quali materiali possono essere fatti i bavaglini?

Una cosa che preoccupa sempre molto noi genitori quando compriamo articoli per i nostri bambini è il materiale di cui sono fatti. Normalmente i bavaglini sono fatti di plastica, cotone e spugna. Al di là dei nostri gusti, ognuno di questi tipi ha vantaggi e svantaggi.

Materiale Avantaggi Svantaggi
Plastica Massima protezione, specialmente contro il cibo solido. Sono molto rigidi e possono essere scomodi per il bambino.
Cotone Moltocomodo per il bambino se deve essere indossato per molto tempo e può essere lavato in lavatrice. Non sono molto assorbenti.
Spugna Moltoassorbente e confortevole. È difficile rimuovere le macchie, anche quando si usa acqua calda.

Quando si sceglie un materiale, oltre al comfort del bambino e alla praticità del bavaglino, dobbiamo prendere in considerazione possibili reazioni allergiche. La pelle dei bambini è molto sensibile e la maggior parte dei bavaglini sono legati intorno al collo, a contatto con essa. Pertanto, se noti qualche segno di reazione, è meglio provare un altro materiale.

Babero y otros accesorios

Dimensione e taglia sono due criteri molto importanti che influenzano l’acquisto del bavaglino del tuo bambino. (Fonte: ksana Mironova: 86298474/ 123rf.com)

I bavaglini richiedono una cura speciale per la loro manutenzione?

Continuando con quello che abbiamo menzionato nella domanda precedente sulla pelle dei bambini, la manutenzione e la pulizia del bavaglino giocherà un ruolo fondamentale per evitare qualsiasi tipo di reazione nel loro derma. Di seguito, elenchiamo alcuni dei consigli dati dagli specialisti a questo proposito

  • Si raccomanda di lavare i vestiti del bambino separatamente, almeno per i primi sei mesi, in modo da evitare il contatto con i vestiti degli adulti, che di solito sono più sporchi.
  • Dato che a volte non è utile usare una lavatrice per due o tre bavaglini del nostro bambino, di solito vengono lavati a mano.
  • Si consiglia di utilizzare saponi ipoallergenici che riducono il rischio di allergie.
  • Le macchie di cibo appaiono sui bavaglini che, una volta asciugati, possono essere l’ambiente ideale per la proliferazione dei batteri. Per questo motivo, dovrebbero sempre essere lavati dopo l’uso.
  • È importante controllare che il bavaglino sia ben sciacquato e che non ci siano residui di sapone.
  • Stirare i bavaglini è facoltativo, ma il calore del ferro da stiro rimuove qualsiasi microbo che può essere apparso durante l’asciugatura, specialmente se questo viene fatto all’aperto.

Se seguiamo queste istruzioni di routine, ridurremo il più possibile le possibilità che la pelle del nostro bambino si irriti. Se usiamo bavaglini di plastica, silicone o materiali impermeabili, sarà sufficiente pulirli con un asciugamano umido dopo ogni utilizzo, anche se dovrebbero essere lavati accuratamente almeno una volta a settimana.

Fino a che età si usano ancora i bavaglini?

La verità è che non possiamo stabilire un’età esatta e universale in cui i bambini smettono di usare i bavaglini. Quello che sappiamo è che, nella maggior parte dei casi, questo elemento appare nella loro vita dai tre o quattro mesi in poi. In questo periodo i bambini iniziano a secernere saliva e un bavaglino sarà utile per evitare che il loro collo si bagni costantemente.

Da questo punto in poi, lo useranno sempre di più, fino al punto in cui impareranno a mangiare da soli (intorno ai tre anni), che è il momento in cui è più probabile che si macchi. In seguito, ci saranno occasioni specifiche, con pasti difficili da mangiare, in cui un tovagliolo fungerà da bavaglino.

Grupo de especialistas en farmacia y pediatría
“Quando metti a letto il tuo bambino, non mettergli catene, medaglie, bavaglini o spille di sicurezza, per la sua sicurezza”.

Quali tipi di chiusure possono avere i pettorali?

Dopo il tradizionale occhiello dietro al collo, sono apparse molte chiusure diverse per i pettorali, che sono più moderne, più sicure e più comode. Il tipo di chiusura dipende anche dal materiale di cui è fatto l’indumento, poiché non tutti sono compatibili. Ecco alcuni dei più comuni

  • Chiusure a strappo: di solito utilizzate con i bavaglini di stoffa, questo tipo di chiusura è facile da usare per i genitori. Lo svantaggio è che, soprattutto per i bambini molto nervosi, è anche facile da rimuovere.
  • Chiusura in velcro: simile alla precedente, ma si trova più spesso su bavaglini in silicone o plastica.
  • Nessuna chiusura: specialmente nelle pettorine tipo poncho o nelle pettorine con maniche, in quanto vengono inserite sopra la testa come se fossero una maglietta.

Il trucco per trovare la chiusura ideale per noi è trovare l’equilibrio tra sicurezza (che il bambino non possa né toglierla né stringerla da solo, per evitare rischi di soffocamento) e comfort. Ricorda che il tuo bambino passerà molto tempo con il bavaglino addosso e non dovrebbe essere un fastidio.

Una madre dando de comer a su bebé

Una cosa che preoccupa sempre i genitori quando comprano articoli per i loro bambini è il materiale di cui sono fatti. (Fonte: Evgeny Atamanenko: 74497114/ 123rf.com)

Quanti bavaglini dovremmo avere in casa?

La risposta è chiara: almeno due. Da lì, dipende dalle circostanze di ogni individuo, poiché ci sono famiglie che, a causa delle attività che svolgono o del tipo di bambino che hanno, hanno bisogno di averne di più. Anche il tipo di bavaglino dovrebbe essere preso in considerazione, dato che i bavaglini impermeabili sono più facili da pulire di quelli di stoffa.

Quindi, se hai solo bavaglini di stoffa, dovrai averne uno di riserva mentre il primo viene lavato e asciugato. Lo stesso vale, anche se in misura minore, per i bavaglini di plastica. L’importante è averne sempre uno a portata di mano e uno pulito non utilizzato, per essere preparati a qualsiasi imprevisto.

Criteri di acquisto

Anche se è normale che diamo mille e un pensiero a ogni acquisto che facciamo per il nostro bambino, è sempre consigliabile avere una guida di fattori che dovremmo guardare quando facciamo una scelta. Per questo motivo, e per aiutarti nella tua scelta, ecco i criteri principali per l’acquisto di bavaglini

  • Sistema di chiusura
  • Dimensione e dimensioni
  • Pulizia
  • Materiale
  • Usa

Sistema di chiusura

Abbiamo visto che possiamo trovare pettorine con sistemi di chiusura molto diversi. Non sono migliori o peggiori, saranno semplicemente più o meno utili a seconda della situazione. Da un lato, quando si sceglie uno in particolare, dobbiamo tenere conto del comfort del bambino. Nella maggior parte dei casi, la chiusura sarà attaccata al collo del bambino.

È anche importante controllare che il bambino non possa rimuovere il bavaglino da solo. Se lo fa, il fissaggio non è quello giusto. E infine, se pensiamo che dovremo togliere il bavaglino al nostro bambino diverse volte al giorno, è ideale avere una chiusura che sia facile da mettere e togliere.

Dimensione e vestibilità

Dimensione e vestibilità sono due criteri molto importanti che influenzano l’acquisto del bavaglino del nostro bambino. È importante che l’indumento copra bene i vestiti del bambino per evitare le macchie, ma non dovrebbe essere troppo grande o troppo piccolo. Se il bavaglino è troppo grande, probabilmente sarà scomodo.

Se invece è troppo piccolo, non farà il suo lavoro e potrebbe anche essere pericoloso. Il bavaglino è attaccato al collo del bambino, quindi deve essere abbastanza largo per evitare il rischio di soffocamento.

Ricorda che è importante prendere in considerazione le istruzioni del produttore riguardo alle fasce d’età.

Pulizia

Abbiamo parlato di quanto sia importante che il bavaglino sia sempre in perfetto stato di pulizia e manutenzione. Pertanto, la facilità con cui possiamo svolgere questo compito è un altro dei criteri principali che dovremmo valutare prima dell’acquisto. I bavaglini saranno macchiati ogni giorno e dovranno essere lavati altrettanto spesso.

In generale, i più facili da tenere sempre puliti sono quelli fatti di materiali plastici o di silicone, in quanto sarà sufficiente utilizzare una salvietta umida per mantenerli come nuovi. Si raccomanda anche che possano essere messi in lavatrice per una pulizia più approfondita.

Materiale

Mantenere la pelle dei bambini curata e prevenire la comparsa di eruzioni o reazioni allergiche non è sempre facile. Ecco perché prestiamo molta attenzione al materiale utilizzato per realizzare gli articoli per bambini e i vestiti che entrano in contatto con i loro corpi. E il bavaglino non fa eccezione.

Anche se questi prodotti sono progettati per l’uso infantile, dovremmo sempre controllare che il materiale utilizzato sia adatto alla pelle del nostro bambino. Dovremmo sempre assicurarci che non contenga elementi nocivi o tossici nella sua composizione. Ogni bambino è diverso, quindi dobbiamo osservare questo.

Uso

Infine, anche se molto importante, è l’uso che faremo del bavaglino, cioè la situazione esatta in cui il nostro bambino lo userà. Naturalmente entra in gioco anche l’età del bambino. Per esempio, non sceglieremo lo stesso bavaglino per il nostro neonato e per un bambino che sta imparando a mangiare da solo.

E nemmeno il bavaglino che daremo al nostro piccolo quando vorrà iniziare a dipingere con la tempera sarà lo stesso. Questo significa che, man mano che il nostro bambino cresce, dovremo cambiare l’indumento e adattarlo alle nuove abitudini che vengono introdotte nella sua vita. Il bambino cresce e il bavaglino cresce con lui.

Sommario

I bavaglini sono uno dei più antichi articoli di puericultura e vengono utilizzati ancora oggi. Sono molto utili e pratici da quando il bambino inizia a secernere saliva e non sa come controllarla, fino a quando il bambino impara a mangiare in modo indipendente. Questo accade intorno ai tre o quattro anni di età.

Dato che ci accompagnano per così tanto tempo, è importante scegliere sempre un modello che sia comodo e che adempia alla sua funzione, sempre adattato all’uso che ne faremo in ogni fase della crescita del nostro bambino. Fattori come il materiale, la dimensione, la chiusura e il materiale dovrebbero essere presi in considerazione quando si sceglie il bavaglino ideale.

Se ti è piaciuta la nostra guida ai bavaglini, condividila sui social media e lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Guzel Kamalova: 123651321/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni