Ultimo aggiornamento: 21/04/2020

Come scegliamo

13Prodotto analizzati

21Ore impiegate

5Studi valutati

56Commenti raccolti

Il box per bambini è un utilissimo accessorio considerato una manna da molti genitori. Chiunque è felice di veder giocare il proprio figlio in maniera autonoma, ma è impossibile controllarlo costantemente. Con l’avvento il box per bambini, questo problema fa ormai parte del passato.

I box per bambini offrono ai più piccoli una zona dove giocare in maniera sicura e comoda, e ai genitori la tranquillità di sapere che i loro figli si divertono senza correre alcun rischio. Quindi, attrezzare il salotto, la camera del bimbo o la stanza dei giochi con uno di questi prodotti è una decisione più che saggia.

Le cose più importanti in breve

  • I bambini hanno bisogno di un loro proprio spazio di gioco per sviluppare le capacità fisiche e psicologiche divertendosi, ma spesso è complicato scegliere un luogo che per loro non risulti pericoloso.
  • I box per bambini sono pensati per far sì che i piccoli giochino senza correre rischi, in un’area chiusa, comoda e sicura, che garantisca tranquillità ai genitori.
  • Esistono numerosi modelli di box per bambini, quindi la scelta deve basarsi su determinati criteri, come la dimensione, la sicurezza o il design, così da comprarne uno adatto alle nostre esigenze.

I migliori box per bambini sul mercato: la nostra selezione

Al momento di scegliere un box per il nostro bambino, possiamo sprecare molto tempo cercando di capire quale sia il migliore. Qui di seguito abbiamo preparato una selezione dei migliori box attualmente presenti sul mercato, così da avere una base da cui partire e rendere la scelta più semplice.

Hauck Dream N Play Plus

Questo box-lettino è ideale da portare con sé ovunque, anche in viaggio. Leggero e pieghevole, è semplice da chiudere e trasportare nell’apposita borsa. La rete garantisce un’ottima ventilazione e permette di vedere il bambino in ogni momento. La finestrella laterale è apribile solo dall’esterno e permette al bambino di uscire “da solo”.

Le recensioni sottolineano la semplicità di montaggio del lettino, pronto in pochissimi minuti, e la comodità per quanto riguarda il trasporto. Il prodotto è robusto e resistente e può tranquillamente essere usato sia come lettino che come box. Ottimo anche il rapporto qualità-prezzo.

Chicco Open Box Honey Bear

Si tratta di un box quadrato (89 x 89 cm) pieghevole, con reti laterali per una perfetta ventilazione. Sul fondo è collocato un morbido tappeto colorato che può essere rimosso e utilizzato sul pavimento. Il box si chiude facilmente e può essere trasportato grazie alla pratica borsa inclusa.

Secondo le opinioni è un prodotto validissimo, robusto e facile da montare e particolarmente amato dai bambini grazie ai suoi colori e al tappetino che stimola attività tattili e sensoriali, fondamentali per lo sviluppo dei più piccoli.

Brevi Soft & Play

Un box rettangolare coloratissimo ispirato al tendone del circo, con morbidi pupazzetti per stimolare il bambino e sviluppare le sue abilità tattili e visive. Realizzato in materiali atossici e privi di ftalati, si chiude a compasso in modo da occupare pochissimo spazio. Il morbido tappetino è rimovibile e il suo rivestimento è lavabile in lavatrice.

Gli acquirenti sottolineano come i loro bambini siano rimasti entusiasti dei giocattoli inclusi nel box. Al di là di questo, il prodotto è sicuro e il suo prezzo molto competitivo. Alcuni hanno rilevato una certa fragilità della rete, che tende a forarsi, ma in generale le recensioni sono più che positive.

CAM Box Millegiochi

È un box made in Italy conforme alle direttive europee in materia di sicurezza (EN 71), realizzato con materiali atossici privi di ftalati. Il corrimano è resistente ai morsi e la rete è anti-intrappolamento delle dita. È dotato di quattro maniglie e di piccoli giochi, mentre il tappetino può essere rimosso e usato come “palestrina” sul pavimento.

Chi ha acquistato questo prodotto si è detto particolarmente soddisfatto per la facilità di assemblaggio e la possibilità di rimuovere il tappetino usandolo anche al di fuori del box come “tappeto gioco”. Un difetto è dato però dalle barre laterali a V, troppo vicine alla rete, che il bambino rischia di colpire in caso di caduta.

Gupamiga

Si tratta di un box composto da 14 pannelli modulari che permettono al bambino di giocare e divertirsi in tutta sicurezza in uno spazio di ampie dimensioni (155 x 155 cm). La base di gomma lo tiene saldamente attaccato al pavimento e le chiusure di sicurezza impediscono al bambino di poter uscire. Colorato e con piccoli giochi inclusi.

Secondo le recensioni di chi l’ha acquistato, questo box rappresenta un posto sicuro dove lasciare i bambini mentre i genitori si occupano della casa o di altre attività. Permette ampia libertà di movimento e i pannelli si montano senza alcun tipo di problema. È possibile acquistare separatamente altri pannelli per ingrandire ulteriormente il box.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui box per bambini

Se pensiamo che il box sarà il posto dove nostro figlio trascorrerà i suoi momenti di gioco, il suo acquisto non è qualcosa da prendere alla leggera. Inoltre, se è la prima volta che ne compriamo uno, potremmo ritrovarci sconcertati a causa di tanta varietà. Per semplificarti la scelta, in questo articolo rispondiamo alle domande più frequenti sui box per bambini.

cute baby boy in a cradle

Accertati che il box che scegli sia resistente e stabile.
(Fonte: JMaryna Sokolova: 26560198/ 123rf.com)

Che cosa sono i box per bambini e quali vantaggi offrono?

I box per bambini rappresentano uno spazio dove nostro figlio può giocare comodamente e senza rischi. Sono spazi chiusi ma che offrono sufficiente visibilità, così che il bambino possa esplorare ciò che lo circonda e sviluppare le proprie capacità senza avere paura dell’ignoto.

L’uso di questo tipo di prodotti presenta numerosi benefici per l’apprendimento e la corretta crescita del bambino: dal suo rapporto con l’ambiente che lo circonda allo sviluppo delle sue capacità fisiche, come la psicomotricità, la coordinazione e la forza muscolare. Questi sono i principali vantaggi dei box per bambini:

  • Combattono la sedentarietà e riducono il rischio di obesità infantile.
  • Stimolano lo sviluppo fisico, la psicomotricità e i muscoli del bambino.
  • Favoriscono lo sviluppo emotivo e l’autonomia.
  • Sviluppano la creatività e rafforzano la sicurezza in se stessi.
  • Permettono al piccolo di muoversi, esplorare e giocare in totale sicurezza.

E se parliamo dei benefici per i genitori, anche questi non mancano. I box per bambini ci offrono la tranquillità di sapere che nostro figlio è al sicuro e, mentre gioca, noi possiamo occuparci di qualsiasi altra attività. Inoltre, possiamo spostare il box nella zona della casa in cui ci troviamo, così che il bambino non ci perda di vista.

Quali tipi di box per bambini esistono?

Oggi, i box per bambini si sono evoluti molto da quelli che potevano essere considerati praticamente un lettino. Perciò troviamo un’enorme varietà di tipi e modelli con usi specifici. Affinché la nostra decisione d’acquisto risulti più semplice, possiamo distinguere tre tipi principali.

  • Lettino-box per bambini: è il più comune e molto utilizzato per la sua versatilità. Questi box possono anche servire come lettini da viaggio. Offrono una base comoda, ma sono sconsigliati dai diciotto mesi in poi, perché al bambino mancherà spazio.
  • Box per bambini rettangolare o quadrato: la base di questi box è comoda, resistente e rialzata. La struttura può essere in plastica o metallica e le parti laterali sono ricoperte da una rete. Solitamente hanno le ruote e si possono piegare.
  • Pannelli modulari o sbarre di sicurezza: questi box per bambini non hanno base, ma soltanto sbarre laterali. Offrono maggiore durabilità, dato che si adattano alle dimensioni del bambino a mano a mano che cresce. Per la maggior parte, presentano attacchi a cui si possono aggiungere pannelli a seconda dello spazio che desideriamo limitare.

È importante tenere in considerazione che per ognuno di questi tre tipi principali esistono moltissimi design diversi. È per questo che dobbiamo stabilire, prima di tutto, il tipo di box per bambini che meglio si adatta alle nostre esigenze, così da poter scegliere il modello più conveniente.

baby in crib

cute baby boy in a cradle

Tra tutti i tipi di box per bambini, qual è quello più adatto a me?

Come accennavamo prima, la scelta di un tipo di box piuttosto che un altro dipenderà interamente dalle nostre esigenze e dall’uso che ne faremo. Ma quali sono le mie esigenze? Questa è una domanda molto diffusa tra i genitori al momento di acquistare un box.

Beh, per trovare la risposta a questa domanda dovremo tenere in considerazione diversi fattori: la comodità del bambino, se utilizzeremo il box in casa o se vogliamo portarlo con noi anche in viaggio, lo spazio e la durabilità. Questi criteri costituiscono la differenza tra i vari tipi.

Lettino-box per bambini Rettangolare o quadrato Pannelli modulari o sbarre di sicurezza
Comodità del bambino * ** ***
Trasporto *** ** *
Spazio * ** ***
Versatilità *** * ***
Durabilità * * ***

Sulla base di questa tabella, se ciò che stiamo cercando è un box per bambini versatile e da portare ovunque, l’ideale sarà sceglierne uno di tipo lettino o a pannelli modulari. Il tipo lettino, però, solitamente non dura molto, perché il bambino cresce e lo spazio per lui si riduce. Quelli rettangolari o quadrati sono i più equilibrati.

Quali sono i requisiti fondamentali dei box per bambini?

Anche se al giorno d’oggi la maggior parte dei box per bambini è omologata e questi prodotti sono sempre più pensati in modo tale da essere più comodi e sicuri possibile, prima dell’utilizzo è buona cosa effettuare qualche controllo. Per un box per bambini, possiamo considerare essenziali i seguenti aspetti:

  • Per una maggiore sicurezza, il box deve essere stabile e resistente.
  • Le giunture di apertura e chiusura devono potersi attivare facilmente, ma allo stesso tempo devono essere solide abbastanza da non poter essere azionate dal bambino.
  • Gli elementi che entrano a contatto col bambino devono essere imbottiti e confortevoli.
  • Se esercitiamo pressione con una mano, l’asse della base non deve cedere.
  • I rivestimenti devono essere lavabili.
  • Se ha le ruote, devono essere dotate di freni indipendenti.

Una volta effettuate tutte le necessarie verifiche, avremo la certezza che il box sia completamente sicuro per il bambino e potremo iniziare ad usarlo. È consigliabile verificare tutti questi aspetti con una certa regolarità, almeno una volta ogni due mesi, dato che il box si può logorare con l’uso.

Mother and little baby

Puoi scegliere tra molti tipi di box per bambini.
(Fonte: Massonforstock: 49466849/ 123rf.com)

A partire da quale età si possono utilizzare i box per bambini?

Anche se non è possibile determinare un momento preciso, dato che ognuno presenta uno sviluppo particolare e diverso, la maggior parte dei bambini impara a stare seduta e inizia a gattonare tra i cinque e i sette mesi. Questo sarebbe il momento ideale per cominciare ad usare il box, così che nostro figlio inizi a giocare in maniera autonoma.

Se cominciamo ad usarlo prima che sappia stare seduto e che abbia manifestato interesse per il gattonare e l’esplorare, il bambino potrebbe sentirsi frustrato e non capire cosa sta succedendo. In una simile situazione, si spaventerà e non vorrà giocare nel box. Dobbiamo portare pazienza e aspettare che si abitui.

Quali sono le dimensioni consigliate per i box per bambini?

Esistono box per bambini di varie forme e dimensioni, tra cui alcuni che permettono di regolare le dimensioni stesse, adattandosi alle fasi di crescita del piccolo. Però, per questioni di sicurezza, i box devono presentare dimensioni minime che garantiscano che il bambino non ne possa uscire.

Affinché ciò non succeda, l’altezza minima raccomandata per un box per bambini è di 60 cm. Inoltre, per comodità, la superficie totale non deve essere inferiore a mezzo metro quadrato, altrimenti il bambino non avrà spazio sufficiente per giocare. Al momento dell’acquisto, è importante tenere in considerazione queste dimensioni.

Marisol NuevoEditor di guiainfantil.com

“Cambiare posto al bambino, permettendogli di osservare luoghi diversi e svolgere attività diverse, è un’ottima cosa per motivare il suo sviluppo intellettuale”.

Che cosa devo tenere in considerazione al momento di utilizzare i box per bambini?

In quanto genitori, qualsiasi consiglio relativo all’uso dei prodotti per i nostri figli è bene accetto. Questo vale anche per il box, soprattutto se è la prima volta che lo utilizziamo. Queste sono alcune delle indicazioni che solitamente forniscono gli esperti del settore:

  • Occorre tenere in considerazione il processo di adattamento: il box è uno spazio nuovo, per il bambino, e ci si deve abituare. Si consiglia di iniziare lasciando il bambino nel box soltanto per qualche minuto e, a poco a poco, aumentare il tempo.
  • Non dobbiamo abusare dell’uso del box per bambini: è sicuramente positivo che il bambino impari a divertirsi da solo e diventi sempre più autonomo, ma un uso prolungato del box potrebbe farlo sentire trascurato.
  • Non bisogna utilizzare il box come luogo di castigo: se lo facciamo, il bambino lo assocerà a qualcosa di brutto e non ci vorrà più giocare.
  • Il box deve essere collocato in una zona sicura: in una stanza con sufficiente illuminazione, una buona temperatura e lontano da oggetti che possano risultare pericolosi.
  • È consigliabile cambiare regolarmente l’orientamento del box: in tal modo, nostro figlio vedrà scenari diversi e si divertirà di più.
  • Non dobbiamo inserire troppi giocattoli nel box: due o tre saranno sufficienti, perché la sovrastimolazione non fa bene al bambino. Di tanto in tanto possiamo cambiare i giocattoli così che il bambino non si annoi.

Se seguiremo queste semplici indicazioni, nostro figlio si divertirà moltissimo nel suo box. Facile, vero? Un’altra cosa che possiamo fare è discutere con i nostri amici o altri genitori che si trovano nella stessa situazione, per scambiare opinioni su eventuali “trucchetti” o commenti sull’uso dei box per bambini.

Esiste qualche normativa relativa ai box per bambini?

Così come accade per i giocattoli, anche i box per bambini sono soggetti ad una normativa mirata a ridurre i rischi durante il loro utilizzo. Nello specifico, i box devono soddisfare determinati requisiti di sicurezza, così come indicato nella normativa EN 71 del Comitato europeo di normazione (CEN).

Ovviamente, è inoltre essenziale che i box presentino il marchio CE (dichiarazione di conformità europea). Grazie a tale marchio, avremo la certezza che il prodotto soddisfi la normativa vigente in materia di giocattoli, cioè che sia omologato e, quindi, sicuro per nostro figlio.

Criteri di acquisto

Una volta deciso di acquistare un box per bambini, ci troviamo di fronte ad un’immensa varietà di prodotti e scegliere il più adatto non sempre risulta facile. Per agevolare la scelta, possiamo concentrarci su alcuni criteri d’acquisto. Qui di seguito ti presentiamo i cinque più importanti.

Dimensioni del bambino

Il primo criterio e, senza dubbio, il più importante, è dato dalle dimensioni del bambino. Dobbiamo tenere in considerazione che il bambino deve sentirsi a suo agio nel box, quindi la sua altezza e il suo peso sono fattori fondamentali, al momento di acquistarne uno. Inoltre, un box adeguato alle dimensioni del bambino sarà più sicuro.

Se abbiamo deciso di optare per un box a pannelli modulari, non dovremmo avere troppi problemi, dato che questi box possono variare in dimensioni a seconda delle necessità. Al contrario, per i box rialzati, il peso del bambino è fondamentale. Per evitare qualsiasi tipo di rischio, dobbiamo seguire le indicazioni del produttore.

foco

Sapevi che secondo l’Oxford English Dictionary del 1902, i primi box per bambini erano in legno e dotati di sbarre? Oggi si utilizzano ancora, sono realizzati in materiali diversi e i produttori assicurano che il loro uso è idoneo per i bambini.

Dimensioni del box

Questo criterio è strettamente collegato al precedente, dato che, più grande è il bambino, più grande dovrà essere il box. Ma, al di là di questo aspetto, dobbiamo anche tenere in considerazione lo spazio che il box occuperà in casa. Sapremo così come collocarlo nel punto più adatto.

L’ideale è collocare il box in una zona aperta, spaziosa e sufficientemente illuminata. E, ovviamente, lontano da spigoli o elementi che possano risultare pericolosi per il bambino. Quindi, le dimensioni dello spazio di cui disponiamo influenzerà le dimensioni del box che potremo acquistare.

Sicurezza

Come per qualsiasi prodotto destinato all’uso da parte di nostro figlio, la sicurezza è cruciale. Nel caso dei box per bambini, tale sicurezza si basa su due pilastri fondamentali. Da una parte, il box deve essere sufficientemente stabile e resistente perché il bambino possa giocare e muoversi senza pericolo alcuno.

Dall’altra, il modello di box scelto deve disporre di una buona ventilazione e permettere il contatto visivo costante con il bambino. In tal modo, pur lasciando che il bambino giochi a suo piacimento, potremo controllare ciò che farà in ogni momento e assicurarci che non si verifichi alcun tipo di problema.

Uso

L’uso che contiamo di fare del box per bambini sarà un altro dei fattori essenziali al momento di effettuare l’acquisto. Infatti, non è la stessa cosa comprare un box pensando che servirà soltanto per farci giocare il bambino di tanto in tanto, oppure pensando anche al futuro.

In quest’ultimo caso, sarà meglio acquistare un box che possa adattarsi alle diverse fasi di crescita del piccolo, per esempio uno a pannelli modulari. Se invece vogliamo utilizzarlo soltanto quando siamo in viaggio, i box di tipo lettino o quelli quadrati o rettangolari saranno la scelta migliore.

https://www.instagram.com/p/BvhVO0hBCp-/

Versatilità e trasporto

Come ultimo criterio, ma non meno importante degli altri, troviamo il trasporto e la versatilità del box. Questi due aspetti non sono fondamentali solo per poter portare con noi il box in viaggio o per usarlo come lettino o fasciatoio, ma anche per spostarlo semplicemente dentro casa.

Anche se il fatto che i bambini imparino a giocare in maniera autonoma ne favorisce lo sviluppo, possono però finire con l’annoiarsi, quando ci perdono di vista. Perciò, l’ideale è disporre di un box per bambini dotato di ruote e che possiamo spostare facilmente da una stanza all’altra della casa, a seconda delle esigenze.

Conclusioni

I box per bambini permettono ai più piccoli di avere uno spazio tutto loro dove giocare, conoscere il mondo e sviluppare le proprie abilità in maniera comoda e sicura. Questo è il motivo principale per cui sono sempre più numerose le case attrezzate con questo prodotto. Inoltre, i genitori possono stare tranquilli mentre i propri figli giocano.

E, ovviamente, l’uso di questi box presenta numerosi benefici per i bambini. La grande varietà di modelli attualmente sul mercato può rendere difficile la scelta, ma se terrai in considerazione i principali criteri d’acquisto, troverai quello più adatto alle tue esigenze.

Se la nostra guida ai box per bambini ti è piaciuta, condividila sui social network e lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Yevheniia Ustinovska: 26765803/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Erika Cecchetto Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.