Ultimo aggiornamento: 06/10/2021

I denti bianchi e brillanti sono stati un ideale di bellezza per molti decenni e sono la prova di un’igiene orale ben curata. Tuttavia, ci sono molti fattori di influenza che favoriscono la decolorazione dei denti.

Ma anche così, il bianco naturale dei denti non è perso e può essere riconquistato. Un sorriso bianco non è riservato solo alle star di Hollywood.

Di seguito rispondiamo alle domande più frequenti sui denti bianchi e sulla decolorazione dei denti e ti diamo i migliori consigli e trucchi sia per prevenire la decolorazione che per sbiancare i denti decolorati. Quindi se vuoi avere un sorriso bianco e brillante come le star di Hollywood, leggi i seguenti paragrafi su questo argomento.




Sommario

  • Diversi alimenti, come il caffè, il tè, il vino rosso, le spezie o anche alcuni frutti possono promuovere lo scolorimento dei denti perché i pigmenti di colore di questi alimenti aderiscono ai denti.
  • I denti scoloriti non sono sempre il risultato di una cattiva igiene orale, ma possono anche avere un’origine genetica.
  • Ci sono diversi modi per ripristinare il bianco naturale dei tuoi denti. Tuttavia, dovresti fare attenzione con alcune delle opzioni per non danneggiare i tuoi denti in modo permanente.

Background: Cosa dovresti sapere sui denti bianchi

Prima di condividere con te i migliori consigli e trucchi su come ottenere denti bianchi senza sforzo, risponderemo alle domande più frequenti sui denti bianchi e sulla decolorazione dei denti.

Perché i denti si scoloriscono?

I denti di ogni persona hanno un colore unico. Questo può cambiare nel tempo a causa di varie cause e influenze. Ci sono tre tipi fondamentali di decolorazione dei denti:

  • Decolorazione esterna dei denti
  • Decolorazione interna dei denti
  • Decolorazione dei denti legata all’età

Bisogna menzionare qui che questi tre tipi di decolorazione dei denti possono ovviamente verificarsi simultaneamente e non devono necessariamente verificarsi separatamente.

Di seguito, spiegheremo questi diversi tipi di decolorazione dei denti in modo più dettagliato e approfondiremo le cause di ciascuno.

Decolorazione esterna dei denti

Le influenze esterne che influenzano i denti giocano qui un ruolo decisivo. La causa più comune dello scolorimento esterno dei denti è il colorante presente in vari alimenti, come il caffè, il tè, il vino rosso, alcune spezie o la frutta.

Questo colorante si attacca ai denti e negli spazi tra i denti, cosa che alla fine porta alla decolorazione dei denti. Ma il fumo intensivo può anche portare a denti gialli molto rapidamente.

Le particelle di colore nel caffè aderiscono alla superficie dei denti e penetrano nello smalto nel tempo. Questo scolorisce enormemente i denti. (Fonte immagine: Pixels / pixabay)

Ogni persona ha un numero incalcolabile di microrganismi nella sua bocca. Se alcuni batteri si depositano sulla superficie dei denti, si sviluppa la placca.

Se la placca non viene rimossa regolarmente o affatto, si forma il tartaro, che spesso può assumere un colore da giallastro a marrone.

Decolorazione interna dei denti

Come suggerisce il nome, la decolorazione dei denti proviene dall’interno del dente. La morte del dente, che può essere causata da carie, trattamento canalare, incidenti dentali o lesioni del nervo dentale, per esempio, scurisce il dente.

Nell’infanzia, le malformazioni dello smalto durante lo sviluppo dei denti possono portare alla decolorazione. La decolorazione interna dei denti include anche l’assunzione di alcuni farmaci o difetti genetici che rendono il dente più scuro.

Inoltre, assicurati sempre che il tuo cibo contenga vitamine, perché anche una carenza di vitamine può essere la causa di denti scoloriti.

Decolorazione dei denti legata all’età

Nel corso degli anni, lo smalto dei denti continua a deteriorarsi a causa dell’usura. La dentina sottostante, che naturalmente ha un colore giallastro, brilla attraverso lo smalto che si assottiglia sempre di più. Questo fa apparire i denti più gialli.

Lo scolorimento dei denti dovuto all’età è un processo naturale che non può essere fermato, ma può essere rallentato da una spazzolatura accurata.

Quanto spesso dovrei lavarmi i denti al giorno e cosa è importante quando mi lavo i denti?

Spazzolare i denti in modo inadeguato o scorretto può portare rapidamente all’accumulo di batteri o all’infiammazione della cavità orale. Ecco perché dovresti lavarti i denti almeno due o, meglio ancora, tre volte al giorno per prevenirlo.

Tuttavia, non tutto lo spazzolamento dei denti è uguale. Ci sono molte cose che puoi sbagliare. Uno degli errori più comuni quando ci si lava i denti è quello di usare troppa pressione. Questo può far sì che le gengive si infiammino e alla fine si ritirino. I colli dentali esposti fanno sì che i denti diventino molto sensibili.

Tuttavia, non sono solo le gengive che possono ritirarsi a causa della troppa pressione quando si spazzola, ma anche lo smalto dei denti. Man mano che lo smalto si assottiglia sempre di più, la dentina di colore giallo sottostante alla fine si mostra, dando al dente un aspetto giallastro.

Inoltre, quando ti lavi i denti, non dovresti limitarti alle superfici dei denti. Anche gli spazi tra i denti dovrebbero essere spazzolati accuratamente per prevenire l’accumulo di batteri, che potrebbero essere la causa della decolorazione dei denti.

Quale dentifricio è migliore per sbiancare i denti?

Ci sono innumerevoli dentifrici diversi che puoi usare per lavarti i denti. Mentre i dentifrici molto semplici hanno solo un effetto pulente, ci sono dentifrici speciali che possono sia prevenire la decolorazione dei denti che ripristinare il bianco naturale dei denti già decolorati.

I dentifrici speciali prevengono la carie e possono aiutare contro la decolorazione.

I dentifrici Fluride prevengono la carie. I fludi rivestono il dente con una pellicola protettiva in modo che i vari acidi non possano danneggiare il dente. Tuttavia, i fludi non hanno solo un effetto protettivo, ma possono anche avere un effetto riparatore nelle prime fasi della formazione della carie.

I dentifrici con ingredienti abrasivi sono in grado di far tornare naturalmente bianchi i denti già scoloriti. La superficie del dente viene leggermente abrasa e la decolorazione viene rimossa.

I rimedi casalinghi aiutano davvero a combattere i denti scoloriti?

Una grande varietà di rimedi casalinghi sono spesso raccomandati per far tornare bianchi i denti scoloriti. I rimedi casalinghi più noti in questo contesto sono il bicarbonato di sodio e il lievito in polvere. Ma questi rimedi aiutano davvero a contrastare la decolorazione dei denti e quindi a ricreare un sorriso bianco e radioso?

Le istruzioni per utilizzare il bicarbonato di sodio o il lievito in polvere per sbiancare i tuoi denti sono relativamente semplici. Immergi semplicemente uno spazzolino da denti inumidito nel bicarbonato di sodio o nel lievito in polvere e lavati i denti. Poi sciacqua bene la bocca.

Proprio come gli speciali dentifrici sbiancanti, il bicarbonato di sodio ha una funzione abrasiva. Questo significa che i denti vengono irruviditi e lo smalto superficiale e scolorito viene rimosso.

A breve termine, ovviamente, questo può portare ad un effetto sbiancante, ma a lungo termine, le aree ruvide sul dente formano nuovi e migliori siti di deposito per i coloranti presenti in alcuni alimenti.

A lungo termine, questo metodo è più probabile che porti ad una decolorazione più forte e non porta l’effetto sperato di denti più bianchi.

Un altro rimedio casalingo che viene spesso utilizzato per sbiancare i denti è l’olio di cocco. A differenza della polvere di ruscello, l’olio di cocco non macina lo smalto, ma ha un effetto antibatterico, previene la carie, previene l’alito cattivo e assicura un’igiene orale positiva. Con l’olio di cocco, il cosiddetto oil pulling è una tecnica popolare per sbiancare i denti.

Per farlo, metti un cucchiaino colmo di olio di cocco in bocca e scuotilo tra i denti per circa 15 minuti. Questa tecnica dovrebbe essere fatta una volta al giorno. Dopo circa due settimane, noterai un effetto sbiancante.

In seguito, l’olio di cocco non dovrebbe essere smaltito nello scarico, ma nei rifiuti residui, perché altrimenti può diventare duro e quindi bloccare lo scarico.

Lo sbiancamento dei denti è dannoso e serve a qualcosa?

Lo sbiancamento dei denti è molto popolare per sbiancare i denti. Il termine inglese “bleaching” è spesso usato. Questo comporta lo sbiancamento dei denti con agenti sbiancanti chimici.

L’agente sbiancante più comunemente usato è il perossido di idrogeno. Lo sbiancamento dei denti è fondamentalmente un modo relativamente a basso rischio per sbiancare i denti. Tuttavia, alcune condizioni devono essere applicate perché un trattamento sbiancante sia privo di rischi.

I denti da trattare non devono avere carie in nessun caso. Questo permetterebbe agli agenti sbiancanti di raggiungere l’interno dei denti e causare danni duraturi al nervo dentale.

Se i denti sono già stati riparati diverse volte e ci sono delle otturazioni, lo sbiancamento non è raccomandato perché le otturazioni conserverebbero il loro colore. In questo caso, ogni riempimento dovrebbe essere riparato per creare di nuovo un aspetto complessivo dello stesso colore.

Dopo lo sbiancamento, i denti possono essere un po’ sensibili all’inizio. Questo è normale dopo un trattamento chimico. Uno speciale gel antidolorifico contrasta la sgradevole sensibilità. Nella maggior parte dei casi, il dolore sparisce entro il giorno successivo.

Si può sbiancare anche la dentiera?

Non solo i tuoi denti naturali possono scolorirsi nel tempo, ma anche le tue protesi artificiali. Ci sono diversi modi per pulirli e sbiancarli. Anche qui, un comune rimedio casalingo è il bicarbonato di sodio.

Mescola semplicemente da 8 a 10 grammi di bicarbonato di sodio con circa 250 millilitri di acqua calda e immergi la dentiera per circa 60 minuti. Il bicarbonato di sodio contenuto nel lievito in polvere scioglie le particelle che aderiscono alla dentiera.

Questi sono spesso responsabili della decolorazione. Questo metodo può essere utilizzato per schiarire il colore della dentiera.

Se vuoi pulire la tua dentiera delicatamente, usa delle speciali pastiglie per la pulizia.

Tuttavia, il bicarbonato di sodio non dovrebbe essere usato troppo spesso. Le protesi sono spesso molto più morbide dei denti naturali. Se immergi troppo spesso la tua dentiera nel bicarbonato di sodio, può danneggiare il materiale.

Quindi assicurati sempre di utilizzare il bicarbonato di sodio solo per le decolorazioni più gravi. Un altro rimedio casalingo che viene spesso utilizzato per pulire la dentiera è l’aceto. Puoi usare l’aceto in modo simile al bicarbonato di sodio.

Mescola circa il 70% di acqua con il 30% di aceto in un bicchiere e mettici dentro la dentiera. L’aceto è un rimedio casalingo molto aggressivo che libera la dentiera da piccole particelle. Di nuovo, dovresti evitare di pulire spesso la dentiera con l’aceto, perché l’aceto è molto aggressivo.

Potrebbe danneggiare permanentemente il materiale della dentiera. In definitiva, la pulizia con bicarbonato e aceto non è consigliabile. È molto più consigliabile usare pastiglie per la pulizia delicata, che hanno anche un effetto sbiancante.

Denti bianchi: i migliori consigli e trucchi per denti bianchi

Nei seguenti paragrafi ti mostreremo i migliori consigli e trucchi per ripristinare senza sforzo il bianco naturale dei tuoi denti e prevenire la decolorazione dei denti.

I diversi metodi variano considerevolmente nel prezzo. Sta a te decidere quanto vuoi investire in denti bianchi e quale metodo vuoi utilizzare.

Sbiancamento dei denti con dentifrici speciali

Un modo relativamente economico per sbiancare i tuoi denti è usare dentifrici speciali sbiancanti. Questi dentifrici contengono grani abrasivi che consumano leggermente lo smalto e rimuovono la decolorazione.

Dovresti notare un effetto sbiancante dopo circa due settimane. I dentifrici speciali sbiancanti sono leggermente più costosi dei dentifrici normali.

I dentifrici speciali sbiancanti contengono piccoli grani di pulizia che rimuovono facilmente la decolorazione sulle superfici dei denti. (Fonte immagine: Daniel Albany / pixabay)

Anche se si ottengono buoni effetti con questi dentifrici, dovrebbero essere usati solo con estrema cautela. Un passaggio completo da un dentifricio normale a uno speciale dentifricio sbiancante non è assolutamente consigliabile. Questi dentifrici consumano lo smalto a causa del loro effetto abrasivo.

Da un lato, questo crea nuovi punti di attacco per i coloranti alimentari che possono stabilirsi lì, causando una nuova decolorazione del dente. D’altra parte, lo smalto diventa sempre più sottile. Come risultato, la dentina giallastra sotto lo smalto traspare con più forza, facendo apparire i denti più gialli.

In sintesi, si può dire che questo metodo di sbiancamento dei denti raggiunge un buon effetto sbiancante. Tuttavia, per non danneggiare i denti in modo permanente, dovrebbe essere effettuata solo con moderazione.

Sbiancamento dei denti

Un altro buon modo per far tornare bianchi i tuoi denti è sbiancarli. Ci sono quattro diversi metodi di sbiancamento:

Di seguito, spiegheremo questi quattro tipi di sbiancamento in modo più dettagliato e ti mostreremo i vantaggi e gli svantaggi di ognuno. Questo ti darà un quadro più chiaro del processo di sbiancamento.

Prodotti sbiancanti da banco

I prodotti sbiancanti da banco includono strisce o penne sbiancanti che puoi comprare nei supermercati o nelle farmacie. Esegui il processo di sbiancamento completamente da solo. Non c’è alcuna supervisione del processo da parte del dentista.

Prima di provare questi prodotti, dovresti comunque parlare con il tuo dentista e avere la sua opinione.

L’uso improprio di prodotti sbiancanti da banco può avere serie conseguenze per i tuoi denti e le tue gengive. Inoltre, dovresti usare questi prodotti solo se hai denti sani che non sono affetti da carie o altri danni. Solo allora lo sbiancamento dei denti è generalmente giustificabile.

Vantaggi
  • Relativamente economico rispetto ad altri metodi di sbiancamento
  • Facile da usare
Svantaggi
  • Ci si possono aspettare solo risultati molto moderati a causa del contenuto molto basso dell’agente sbiancante
  • Nessuna supervisione dentale

Tuttavia, gli esperti generalmente sconsigliano questo metodo di sbiancamento, se non altro perché viene effettuato completamente da solo. Lo sbiancamento dei denti dovrebbe sempre essere fatto sotto controllo medico.

Inoltre, il legislatore ha fissato un limite massimo dello 0,1 per cento di perossido di idrogeno da utilizzare nei prodotti sbiancanti da banco. Non ci si può quindi aspettare un effetto sbiancante in questo caso.

Sbiancamento domiciliare

Anche lo sbiancamento domiciliare è fatto dal dentista, ma sotto la supervisione di un dentista. Il dentista prepara un vassoio di plastica che viene spruzzato con un gel sbiancante specifico e indossato per diverse ore.

Può anche essere indossato durante la notte senza problemi. Questo metodo dovrebbe essere praticato per almeno due settimane.

Per generare un effetto sbiancante ancora migliore, si raccomandano diverse settimane di trattamento. A differenza dei prodotti sbiancanti da banco, lo sbiancamento a casa è molto costoso.

Vantaggi
  • Anche se si esegue da soli, c’è la supervisione del dentista
  • Molto efficace e dura per diversi anni
Svantaggi
  • Molto costoso
  • I denti possono mostrare una maggiore sensibilità

Si consigliano visite regolari dal dentista durante il processo di sbiancamento domestico per prevenire possibili problemi.

I denti possono mostrare temporaneamente una maggiore sensibilità. Anche qui, il dentista dovrebbe essere consultato in ogni caso per evitare infiammazioni o simili.

In-Office Bleaching

Come suggerisce il nome di questo metodo di sbiancamento, lo sbiancamento in-office viene effettuato dal dentista nello studio dentistico. Per prima cosa, i denti vengono puliti a fondo in modo da rimuovere qualsiasi tartaro o altre particelle di sporco.

Le gengive vengono poi protette con un gel speciale in modo che il gel sbiancante altamente concentrato non attacchi le gengive. Il gel sbiancante viene poi applicato sui denti. Questa procedura potrebbe dover essere ripetuta se il risultato desiderato non è stato ancora raggiunto.

Vantaggi
  • L’effetto sbiancante è immediatamente visibile
  • effettuato dal dentista
Svantaggi
  • Molto costoso
  • i denti possono essere più sensibili

Devi scavare un po’ più a fondo nel tuo portafoglio per questo metodo. Poiché è fatto da un dentista, questo metodo è relativamente a basso rischio.

Tuttavia, i denti devono essere sani in modo che il gel sbiancante altamente concentrato non possa penetrare all’interno del dente e causare danni duraturi.

Power bleaching

Il power bleaching è semplicemente una piccola estensione dello sbiancamento in ufficio. Anche questo viene effettuato dal dentista ed è strutturato esattamente come lo sbiancamento in ufficio.

L’unica differenza è che con lo sbiancamento elettrico, i denti ricoperti di gel sbiancante vengono irradiati con una luce UV o un laser.

Vantaggi
  • L’effetto sbiancante è immediatamente visibile
  • Eseguito dal dentista
  • Il processo è accelerato dalla luce UV o dall’irradiazione laser
Svantaggi
  • Molto costoso
  • I denti possono mostrare una maggiore sensibilità

Questo accelera il processo e si ottiene più velocemente il risultato desiderato. Dura anche da 2 a 4 anni.

Consigli quotidiani per denti più bianchi

Un’opzione molto più economica dello sbiancamento dei denti è offerta da vari consigli quotidiani che sono in grado sia di sbiancare i denti che di prevenire la decolorazione. Spiegheremo questi consigli in modo più dettagliato nelle sezioni seguenti.

Riduci il consumo di caffè e tè

Il caffè o il tè del mattino è già un rituale per molte persone. Possono anche bere una tazza al lavoro. Questo forte consumo di bevande calde favorisce notevolmente lo scolorimento dei denti. Va detto qui che non solo il tè nero può essere la causa.

Anche il vino rosso e la cola sono bevande decisive per i denti gialli. I pigmenti coloranti del cibo si depositano sui denti e li scoloriscono visibilmente. Pertanto, riduci il consumo di tali bevande in modo che i tuoi denti non possano più scolorirsi così tanto.

Se non puoi rinunciare al tuo caffè di routine, bevi sempre un bicchiere d’acqua con esso. Questo ti aiuterà a sciacquare la bocca e renderà più difficile che i pigmenti di colore si depositino sui tuoi denti.

Lavati bene

i denti Un semplice trucco che è facile da incorporare nella tua routine quotidiana è quello di lavarti bene i denti. L’enfasi qui è sull’aggettivo “accuratamente”. Quindi sia la tecnica di lavarsi i denti che l’attrezzatura giocano un ruolo cruciale.

Lavarsi i denti con cura è estremamente importante per garantire un sorriso bianco e sano. (Fonte immagine: Martin Slavoljubovski / pixabay)

Fondamentalmente, dovresti lavarti i denti due, o ancora meglio, tre volte al giorno. Lavarsi i denti è particolarmente consigliabile dopo i pasti per evitare e prevenire lo scolorimento dei denti. Se hai consumato pasti acidi, come un’insalata con un condimento all’aceto, dovresti aspettare 30 minuti prima di lavarti i denti.

L’acido ammorbidisce lo smalto dei tuoi denti così che si consuma più velocemente quando li spazzoli. Un errore comune quando ci si lava i denti è quello di spazzolare solo orizzontalmente. Assicurati di farlo con un movimento circolare. Questo rimuoverà completamente le particelle dalla superficie del dente ed eviterà che tu faccia troppa pressione sui denti.

Un metodo collaudato per lavarsi i denti è il cosiddetto metodo KAI. Questo implica spazzolare prima le superfici masticatorie, poi l’esterno del dente e infine l’interno. In questo modo puoi essere sicuro di aver spazzolato ogni parte del dente.

Uno spazzolamento accurato previene lo scolorimento dei denti.

Tuttavia, non è solo la tecnica che conta, ma anche l’attrezzatura giusta. Assicurati sempre che la durezza dello spazzolino sia giusta per te. Se hai il collo dei denti esposto, si raccomanda uno spazzolino più morbido. Uno spazzolino elettrico di solito produce risultati di pulizia più accurati. Spesso i normali spazzolini non sono sufficienti per pulire gli spazi tra i denti.

È qui che è necessario uno spazzolino interdentale o un filo interdentale. Questi possono liberare gli spazi tra i denti dal cibo e da altre particelle. In questo modo i batteri non hanno la possibilità di prendere piede. Anche la lingua è un luogo popolare dove i batteri prendono piede.

Qui dovresti usare un raschietto per la lingua per rimuovere tutti i batteri che possono trovarsi sulla tua lingua. Questo impedirà loro di attaccarsi ai tuoi denti e di causare la formazione di placca e tartaro.

Regolari pulizie dentali professionali

Se la semplice spazzolatura dei tuoi denti non è più sufficiente per rimuovere lo scolorimento ostinato, allora la pulizia dentale professionale è consigliabile. Qui i denti vengono trattati con un’attrezzatura speciale in modo da rimuovere definitivamente le gravi decolorazioni. Per prima cosa viene rimossa tutta la placca sopra e tra i denti.

Poi i denti vengono lucidati e levigati con una pasta contenente fluride. Questo rende più difficile ai batteri e ai pigmenti di colore del cibo di stabilirsi sui denti. Infine, viene applicata una vernice fluridica per dare ai denti una protezione extra.

È consigliabile confrontare i costi degli studi dentistici. Non fa male nemmeno chiamare la tua compagnia di assicurazione sanitaria per vedere se pagheranno un sussidio per la pulizia professionale dei denti.

Conclusione

Molti fattori, come alcuni cibi, il fumo o la scarsa igiene orale, favoriscono la decolorazione dei denti. Ci sono molti modi per ripristinare il bianco naturale dei tuoi denti e possono essere molto costosi. In definitiva, sta a te decidere quale metodo vuoi utilizzare per sbiancare i tuoi denti.

Mentre alcuni consigli e trucchi sono completamente privi di rischi, come i consigli quotidiani per ottenere denti più bianchi menzionati sopra, altri suggerimenti dovrebbero essere presi con estrema cautela.

Questi includono lavarsi i denti con bicarbonato di sodio o trattare i denti con prodotti sbiancanti da banco. I metodi che sono supervisionati o eseguiti da un dentista non sono generalmente rischiosi.

Fonte dell’immagine: Samborskyi/ 123rf

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni