Ultimo aggiornamento: 13/08/2021

Come scegliamo

14Prodotto analizzati

16Ore impiegate

3Studi valutati

61Commenti raccolti

Nell’articolo di oggi parleremo di questo oggetto che non dovrebbe mancare nel bagno di casa tua, nel necessaire che lasci al lavoro o nella tua borsa. Il filo interdentale dovrebbe essere sempre pronto ad entrare in azione insieme a quella buona spazzolatura.

È un grande alleato nella prevenzione di carie, placca, tartaro e malattie parodontali. Sì, un “semplice” cavo può fare molto per la tua salute. È interessante notare che esistono diversi tipi di filo interdentale. Lo sapevi? Vieni con noi e ti spiegheremo.




Per prima cosa, il più importante

  • Tra i principali benefici che il filo interdentale quotidiano fornisce ci sono una riduzione significativa del numero di batteri che causano malattie parodontali, la prevenzione della gengivite e meno carie.
  • Per scegliere quello più adatto a te, prova diversi tipi, dal più semplice al più elaborato, come il filo interdentale con un’asta. Il tuo dentista può aiutarti anche in questo. Parla con lui.
  • Insieme allo spazzolino, l’uso del filo interdentale riduce notevolmente il numero di specie di microrganismi presenti nella bocca. L’uso del collutorio viene a completare e a portare più efficacia a questa collaborazione.

Filo interdentale: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Anche se ci sono molti tipi diversi di filo interdentale, la maggior parte di essi fa quello che dovrebbe fare: pulire i tuoi denti. Questi sono i filo interdentale più popolari sul mercato oggi:

Guida all’acquisto

Non è necessario investire molto per avere un buon filo interdentale. Il migliore è quello con cui ti senti più a tuo agio. Come già detto, la stragrande maggioranza di loro fa il suo lavoro molto bene: pulire i tuoi denti. Tuttavia, è necessario prestare attenzione ad alcuni dettagli, che presenteremo di seguito in questa Guida all’Acquisto.

A foto mostra a boca de uma pessoa em close, ela está sorrindo e mostrando todos os dentes.

La funzione del filo interdentale è, insieme allo spazzolamento, di lasciare i tuoi denti puliti e belli. (Fonte: ales_kartal / Pixabay)

Quali sono i benefici del filo interdentale?

Proprio come un amico che ti dà una mano quando ne hai bisogno, il filo interdentale ti aiuta a guardare i tuoi denti e le tue gengive con più cura e attenzione e a notare più rapidamente l’inizio di qualsiasi problema orale. Tra i principali benefici che l’uso quotidiano del filo interdentale fornisce ci sono una riduzione significativa del numero di batteri che causano le malattie parodontali, la prevenzione della gengivite e meno carie.

Insieme allo spazzolino, l’uso del filo interdentale riduce notevolmente il numero di specie di microrganismi presenti nella bocca. L’uso del collutorio insieme allo spazzolino e al filo interdentale contribuisce a una salute ancora migliore dei tuoi denti. Per non parlare della bella sensazione di una bocca pulita.

Passare la lingua sui tuoi denti e sentirli lisci, sapendo che sono ben curati, è un piacere. Inoltre, con una bocca sana, ti fa venire voglia di sorridere ancora di più. È importante sottolineare che il filo interdentale non dovrebbe causare disagio durante l’uso. Se questo accade, probabilmente non lo stai usando correttamente. Un altro punto importante è quello di non usarlo con forza, perché questo potrebbe danneggiare le tue gengive.

Per mantenere il filo interdentale più a lungo, non lasciare la confezione nel lavandino. L’acqua può entrare e contribuire alla proliferazione dei batteri. Tienilo ben conservato e preferibilmente in un luogo ventilato.

Vantaggi
  • Migliore igiene orale
  • L”uso quotidiano facilita la rapida individuazione di problemi orali
  • Riduce il numero di batteri che causano malattie parodontali
  • Previene le gengiviti e riduce le carie
  • Ti fa sentire la bocca pulita più a lungo.
Svantaggi
  • Bisogna fare attenzione quando lo si usa per non ferire la bocca.

Come usare il filo interdentale?

Si raccomanda l’uso quotidiano del filo interdentale, almeno una volta al giorno, preferibilmente prima di andare a letto, dato che di notte siamo più suscettibili alla proliferazione batterica, a causa della minore salivazione. Ecco come usare il filo interdentale:

  • Rimuovi un pezzo di 40 centimetri di filo interdentale;
  • Avvolgilo intorno alle estremità delle tue dita, lasciando circa 10 centimetri liberi per l’uso;
  • Con gli indici e il pollice, fai scorrere il filo interdentale delicatamente tra i denti;
  • Non usare lo stesso spazio su più di un dente, questo contribuisce solo al movimento dei batteri;
  • Non forzare il filo contro la gomma per non ferirla;
  • Dopo l’uso, risciacqua con acqua per rimuovere completamente i residui di cibo dalla bocca.

Per scegliere il filo interdentale più adatto a te, prova diversi tipi, dal più semplice al più elaborato, come il filo interdentale con un’asta. Chiedi al tuo dentista.

Quali sintomi ti aiuta a notare il filo interdentale?

Usare il filo interdentale ogni giorno ti aiuta a notare i cambiamenti orali in anticipo. Indipendentemente dal filo interdentale che scegli, se noti uno dei sintomi qui sotto, prendi un appuntamento dal tuo dentista

  • Gengive rosse, dolorose o infiammate;
  • Aumento della sensibilità dei denti o delle gengive;
  • Gengive che sanguinano facilmente quando si spazzola o si passa il filo interdentale
  • Sporcizia intorno al dente
  • Denti più sciolti
  • Alito cattivo
  • Cambiamenti nell’allineamento dei denti;
  • Dislocazione delle gengive dai denti.

Un sondaggio condotto da DataFolha ha attestato che solo il 57% della popolazione brasiliana usa quotidianamente il filo interdentale. Lo studio è stato commissionato dal CFO (Consiglio Federale di Odontoiatria). Non far parte di questa statistica. Compra il miglior filo interdentale per te e prenditi cura della tua salute orale!

Criteri di acquisto: fattori per valutare i tipi di

filo interdentale Prima di acquistare un filo interdentale è interessante prestare attenzione ad alcuni dettagli. Scegliere il filo interdentale in base alle tue esigenze assicura l’efficacia del prodotto. Le caratteristiche principali che dovresti prendere in considerazione sono.

Di seguito, ti descriveremo in dettaglio ognuno di essi per permetterti di fare la scelta migliore.

Tipo

C’è una grande varietà di filo interdentale sul mercato. Quello che funziona per te potrebbe non funzionare per il tuo amico. Per scoprire qual è quello giusto per le tue esigenze, scopri tutti i tipi:

Filo interdentale monofilamento

Questo tipo è composto da un singolo filamento. È meno probabile che si sfilacci o si rompa grazie a questa caratteristica. Di solito è indicato per le persone con denti più vicini tra loro.

Filo interdentale multifilamento

È composto da diverse fibre di nylon che sono in grado di aprirsi per raggiungere la più grande area di pulizia possibile. Nonostante questo super differenziale, è più facile da sbrogliare. Ideale per le persone con più spazio tra i denti.

Filo interdentale super floss

Raccomandato per coloro che usano apparecchi ortodontici e che hanno corone, ponti o impianti. Favorisce una pulizia più precisa.

Il super filo interdentale è composto da tre parti: un’estremità rigida, una rete in fibra di spugna e il filo regolare. Questa composizione differenziata è importante per raggiungere quegli angoli difficili da raggiungere.

Filo interdentale con stelo

È composto da uno stelo di plastica con un’estremità curva con un filo attaccato. Questo modello è ideale per una pulizia più profonda dei denti. Ottimo per rimuovere tutti i residui dei molari.

Flosser

Un’altra opzione per chi ha un apparecchio ortodontico. Realizzato in plastica, il filo interdentale ha la forma di un ago ed è molto malleabile, serve per aiutare l’ingresso del filo dentale all’interno dell’apparecchio fisso.

Usarlo è semplice, basta mettere il filo dentale nel foro del setaccio, come se mettessi un filo in un ago. Poi, basta farlo scorrere all’interno dell’apparecchio e pulire il dente.

Filo interdentale con azione sbiancante

Questo tipo di filo interdentale ha un rivestimento di silice che scorre più facilmente e aiuta a rimuovere quelle macchie superficiali tra i denti. Inoltre, ha una tecnologia sbiancante.

Sapevi che il filo interdentale compie 200 anni nel 2019? La prima persona a raccomandarlo fu Levi Spear Parmly nel 1819.

Flavour

Se ti piace quella sensazione di bocca pulita più a lungo, i filo interdentale aromatizzato sono una grande opzione. Quelli alla menta lasciano quel gusto buono e rinfrescante nella tua bocca. Per coloro che non sono fan del filo interdentale aromatizzato, ci sono anche i fili interdentali neutri, che non hanno alcun aroma o sapore.

Ease

Quello a cui dovresti prestare attenzione è se il filo è cerato o meno. Alcuni modelli hanno una sostanza simile alla cera. Il grande vantaggio è che questo tipo di filo interdentale scorre tra i denti, rendendo più facile la pulizia. Ci sono anche modelli che hanno il doppio filo interdentale cerato, che scorre ancora più facilmente. Questo tipo è ideale per coloro che hanno i denti molto vicini.

Dimensione Gli specialisti consigliano che, per un uso migliore, dovresti usare, ogni volta, circa 40 centimetri di filo interdentale, in questo modo è più facile pulire i denti. Se lo usi ogni volta che ti lavi i denti, è consigliabile investire in un filo interdentale con un metraggio maggiore. Sul mercato ci sono opzioni da 25 a 125 metri.

(Fonte dell’immagine principale: puhhha / 123RF)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni