Ultimo aggiornamento: 05/05/2020

Come scegliamo

16Prodotto analizzati

22Ore impiegate

8Studi valutati

54Commenti raccolti

Benvenuto sul nostro articolo dedicato all’idropulsore dentale. La salute orale non è un gioco. Un leggero problema in bocca può diventare un vero mal di testa, un incubo irreversibile di conseguenze spiacevoli. Ecco perché mantenere una buona igiene in questa parte del corpo è essenziale, anche se non è sempre facile eseguirla come si deve.

E non dimentichiamo l’estetica, perché un bel sorriso migliora anche la nostra immagine e l’opinione che abbiamo di noi stessi. All’igiene collaborano molti fattori, come la prevenzione e la pulizia con uno spazzolino dopo ogni pasto. Da qualche anno però, in molte case è arrivato un nuovo alleato ed è il motivo che ti ha fatto arrivare fino a qui: l’idropulsore dentale.

Le cose più importanti in breve

  • Gli idropulsori dentali aiutano a tenere a bada i batteri e, quindi, innumerevoli malattie e infezioni della bocca e non solo.
  • Esistono idropulsori dentali portatili che, oltre alla grande praticità, ti consentono di mantenere una buona igiene orale indipendentemente da dove ti trovi.
  • Uno dei criteri di acquisto più importanti è quello di pezzi di ricambio e accessori. Se non è possibile cambiare l’ugello una volta raggiunto il suo ciclo utile, l’acquisto del prodotto sarà stato vano. Esaminiamo questo e altri criteri nella parte finale dell’articolo.

I migliori idropulsori dentali sul mercato: la nostra selezione

Prima di approfondire tutto ciò che circonda questo prodotto, riteniamo sia una buona idea raccogliere e descrivere quattro dei migliori idropulsori dentali attualmente esistenti sul mercato. Ad oggi non sono più un prodotto proibitivo, hanno un prezzo abbordabile, anche se esistono ancora modelli più cari e più sofisticati.

L’idropulsore dentale preferito dagli acquirenti online

L’Idropulsore Waterjet di Oral-B è uno dei modelli attualmente più venduti e apprezzati sul mercato. Puoi disporre di un getto singolo e di un getto d’acqua multiplo, che funziona come un massaggio gengivale. Ha 5 modalità di pressione dell’acqua, un design non troppo ingombrante (3,5 x 18,7 x 23 cm) e 4 testine.

Nonostante abbia un numero impressionante di recensioni, queste sono positive per oltre il 90%. Viene giudicato eccellente, veramente utile nella pulizia profonda della bocca e offre un ottimo rapporto qualità/prezzo.

L’idropulsore dentale con maggiori opzioni di pressione

Anche in questo caso parliamo di uno degli irrigatori più venduti che ha oltre 3200 recensioni, di cui l’80% sono a 4 e 5 stelle. Ha 7 beccucci a disposizione (tra cui uno spazzolino) e la potenza può essere regolata con 10 livelli di pressione. Il serbatoio dell’acqua è da 650 ml e puoi usare il flusso dell’acqua o il massaggiatore dentale.

Tra le recensioni si leggono commenti come “eccezionale, pulisce in profondità” e anche “getto potente”. Si tratta di un idropulsore versatile, efficace e che offre un buon rapporto qualità prezzo. Secondo una minima parte di recensioni non è un prodotto duraturo.

L’idropulsore portatile più venduto

Questo idropulsore dentale portatile è proposto da Morpilot ed è uno dei modelli più venduti da chi cerca un prodotto di questo tipo. Ha tre livelli di pressione selezionabili e 4 diversi beccucci per poter essere usato anche da più persone. Si ricarica tramite l’apposito adattatore DC5V e una volta carico dura anche più di 2 settimane. Il serbatoio è da 300 ml.

Oltre l’85% delle recensioni sono da 4 e 5 stelle. Funziona bene, è pratico e comodo e soddisfa le aspettative. Qualcuno lo critica perché quando l’acqua è poca e si inclina l’idropulsore, questo perde pressione.

Il miglior idropulsore dentale per rapporto qualità/prezzo

Questo idropulsore Apiker è un’opzione eccellente se stai cercando un prodotto non troppo caro, che possa essere usato da tutta la famiglia, vista la capacità del serbatoio di 600 ml. Ha 8 beccucci tra cui uno anche per l’irrigazione nasale e ben 10 impostazioni di pressione.

Oltre l’80% dei commenti all’acquisto sono positivi. Fa bene il suo lavoro, anche se la potenza non è soddisfacente per tutti, ma risulta comunque efficace per la maggior parte delle persone.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’idropulsore dentale

Tradizionalmente, quando si parla di mantenere una buona igiene orale, la prima cosa che viene menzionata è lo spazzolino da denti e talvolta anche il filo interdentale. Tuttavia, un idropulsore dentale può fornirti una pulizia extra che questi due prodotti da soli non garantiscono. Qui di seguito ti chiariremo molti dettagli su questo strumento.

bella ragazza si lava i denti con un irrigatore orale.

Mantenere una buona salute orale ha un impatto cruciale sulla salute generale, poiché molti batteri che si depositano nella bocca possono attaccare altre aree del corpo. (Fonte: Kuznecova: 87961660/ 123rf.com)

Cos’è un idropulsore dentale e a cosa serve?

Sicuramente ti è già capitato di dare una pulizia dentale dal dentista. Ti ricordi cosa ha usato in quell’occasione l’igienista? Esatto, un idropulsore dentale! Ovviamente, un modello professionale differisce in vari aspetti da ciò che puoi trovare ad uso casalingo, ma essenzialmente si tratta di questo: uno strumento che utilizza un getto d’acqua pressurizzato per pulire.

Come fa ad essere tanto efficace?

Fondamentalmente, perché la sua funzione è quella di rimuovere lo sporco che si insinua nelle aree della bocca che né lo spazzolino da denti né il filo interdentale sono in grado di raggiungere. Lo fa tramite pulsazioni a forza controllata.

Sebbene inizialmente si tratti di un investimento importante – alcuni dei migliori irrigatori dentali possono superare i 100 € – di solito il prezzo viene ammortizzato in un pochi mesi. Una migliore salute dentale infatti ti aiuterà a risparmiare, a lungo termine, sul dentista. Inoltre, ne possono beneficiare tutti i tuoi familiari.

Igiene orale, concetto di oggetti da bagno. Denti della bocca che puliscono strumento moderno dell'irrigatore sul lavandino.

Gli idropulsori dentali portatili sono l’opzione migliore per chi viaggia spesso, ma non vuole rinunciare a un sorriso perfetto. (Fonte: Kuznecova: 81116617/ 123rf.com)

Quali vantaggi e svantaggi ha un idropulsore dentale?

Una scarsa igiene orale può complicare la tua salute più di quanto pensi. I batteri che si accumulano nella bocca sono in grado di spostarsi in altre aree del corpo e causare condizioni estreme di soluzione difficile. È per questo, e per altri motivi, che è bene utilizzare uno dei migliori idropulsori dentali disponibili sul mercato attuale. Qui sotto trovi anche un breve riepilogo dei suoi svantaggi:

Vantaggi
  • Permettono di mantenere puliti i denti, il che si traduce in un miglior sorriso
  • Aiutano a combattere l”alitosi
  • Sono appositamente progettati per rimuovere lo sporco che lo spazzolino e il filo interdentale non sono in grado di rimuovere
  • Migliorano la salute delle gengive, rinforzandole ed evitando che appaiano malattie
  • Aiutano a ridurre il tartaro e prevengono l”apparizione delle carie
  • Alle persone con l”apparecchio o simili, offrono una pulizia extra che risulta molto utile
  • Possono essere utilizzati da tutti, visto che possono essere configurati per ottenere diversi livelli di pressione
  • Aiutano a prevenire le infiammazioni orali come le gengiviti
  • Sono molto facili da usare
  • Esistono modelli portatili che possono essere l”ideale per un”igiene dentale anche quando viaggi
Svantaggi
  • Richiedono un investimento iniziale un po” alto
  • Sono voluminosi e devono essere attaccati alla corrente

Come si usa un idropulsore dentale esattamente?

Ogni dispositivo elettronico incentrato sull’igiene necessita di una serie di linee guida. Si possono così garantire risultati ottimali, ma anche prolungare la durata del prodotto. Questo vale anche per l’idropulsore dentale. Il processo di uso è semplice, e te lo spieghiamo qui di seguito:

  • Prima di tutto, devi esserti lavato i denti. L’idropulsore dentale è utile, sì, ma è comunque un complemento, non la base.
  • Riempi il serbatoio dell’irrigatore dentale. Se soffri di sensibilità dei denti, prova a usare acqua calda. Puoi anche usare i collutori.
  • Una volta riempito il serbatoio, posiziona il beccuccio corrispondente nel dispositivo e poi mettilo in bocca.
  • Se è la prima volta che lo usi, è meglio impostare una bassa pressione. Una volta che ti sei abituato alla sensazione, puoi aumentare il livello di pressione.
  • Accendi l’apparecchio e centra il getto di pressione sull’area che desideri pulire per prima. Continua su tutte le altre parti per assicurarti di non lasciare residui potenzialmente dannosi.
  • Una volta terminato, lava e asciuga il serbatoio nel caso in cui nessun altro debba usare il dispositivo. Non dimenticare di fare lo stesso con il beccuccio. In questo modo, eviterai che accumuli sporco.

Posso usare l’idropulsore dentale se ho l’apparecchio?

Se non hai avuto modo di parlare con il tuo dentista e hai dubbi su questo, sappi che la risposta è sì, puoi usare l’idropulsore anche se hai l’apparecchio. Esistono diversi studi che suggeriscono che l’uso di questo strumento durante il periodo di rinforzo dentale aumenti la pulizia rispetto al filo interdentale o l’uso esclusivo dello spazzolino da denti. Riduce anche il sanguinamento delle gengive e altri problemi gengivali.

Denti di pulizia della donna con l'irrigatore

Ricorda di cambiare i beccucci del tuo idropulsore dentale ogni sei mesi circa, altrimenti ridurrai significativamente l’efficacia della pulizia.(Fonte: Kachmar: 116442968/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Sei più vicino a poter competere con Katy Perry, Jennifer Lawrence, Zac Efron o George Clooney per il premio per il miglior sorriso del mondo. Prima della scelta finale però devi considerare alcuni criteri d’acquisto che ti aiuteranno a trovare il miglior idropulsore dentale per le tue esigenze. Qui sotto puoi trovare quelli che per noi sono i più importanti:

Alimentazione

Gli idropulsori dentali possono rendere in qualche modo schiavi, visto che richiedono di essere collegati alla corrente elettrica. Se l’igiene orale fa per te, ma non vuoi rinunciare alla mobilità, opta per un modello che non abbia bisogno di essere collegato quando lo usi. Puoi quindi scegliere prodotti che funzionano a batterie al litio o pile (ma considera che potrebbero essere meno potenti).

View this post on Instagram

👨‍👩‍👦Cari Genitori, avete protesi dentali, o apparecchi ortodontici? per un'igiene dentale eccellente associate allo spazzolino l'Idropulsore dentale.😉 Si tratta di un apparecchio che spruzza un potente getto d'acqua tra i denti: ✔Arriva dove lo spazzolino non riesce; ✔Rimuove i residui di cibo che si depositano negli spazi interdentali; ✔È maneggevole e di facile utilizzo; ✔Può essere usato anche dai più piccoli! Esistono diversi modelli, chiedi quello più indicato alle tue esigenze ⤵ . . . #idropulsore #igienedentale #igienista #dentisani #dentisaniebelli #dentibelli #dentista #igieneorale #instadentista #instadenti #dentistatime #sorridere #salutedenti #ortodonzia #odontoiatria #dentistiitaliani #salute #saluteorale #saluteoralepertutti #sorrisiperfetti #sorrisibianchi #Poggiomarino

A post shared by Studio Dentistico Bulzomì (@studiodentisticobulzomi) on

Portabilità

Oltre alla mobilità quando si usa, esiste anche il fattore di portabilità, quando si parla di un idropulsore dentale. Se viaggi frequentemente e non vuoi rinunciare alla pulizia e la freschezza in bocca, opta per un modello portatile. Questo ha, solitamente, una capacità minore rispetto ai modelli tradizionali.

Pressione

Maggiore potenza, migliore pulizia. Naturalmente, questa deve essere regolabile per adattarsi alle diverse circostanze di ciascuno. Quindi investi in opzioni che ti consentono di impostare la pressione a seconda delle necessità, come se si hanno apparecchi ortodontici o gengive sensibili. L’idropulsore dentale dovrebbe essere in grado di funzionare in modalità pulsazione o massaggio, così non ti creerà problemi.

logo

Capacità

Abbiamo già detto che gli irrigatori portatili hanno meno capacità, quindi non c’è molto altro da sottolineare al riguardo. Tuttavia, per uso domestico, esistono molte alternative. Se il prodotto verrà utilizzato da tutta la tua famiglia o se hai semplicemente bisogno di una pulizia approfondita e non hai voglia di riempire il serbatoio spesso, acquista un modello con grande capacità.

Ricambi e accessori

Questo è un aspetto che molti utenti ignorano, ma che tu non dovresti sottovalutare. È inutile acquistare un idropulsore dentale se è impossibile trovare gli ugelli/beccucci di ricambio. Ti ricordiamo che, al massimo, ogni sei mesi dovrebbero essere cambiati. Opta quindi per un modello che non presenta difficoltà quando devi acquistare pezzi di ricambio o accessori che ne aumentano l’utilità.

Conclusioni

Fino a non molto tempo fa, una pulizia approfondita dei denti a casa non era semplice. Oggi, grazie agli idropulsori dentali, puoi mantenere i tuoi denti al meglio. E non solo per ragioni estetiche, poiché i migliori idropulsori dentali, economici o meno, aiutano anche a prevenire e combattere innumerevoli condizioni nosologiche.

Tuttavia, prima di iniziare a beneficiare dei loro vantaggi, devi avere chiari alcuni aspetti di cui abbiamo parlato lungo l’articolo, tra cui la capacità del deposito e la portabilità. Se segui i nostri consigli, siamo sicuri che troverai il modello adatto per te.

Se questo articolo ti ha aiutato, facci sorridere condividendolo sui tuoi social network o lasciando un commento nella sezione corrispondente.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Gushcha: 78474485/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Priscilla Ferrante Scrittrice e traduttrice
Sono laureata in lingue e la mia passione principale è viaggiare. Grazie al lavoro di scrittrice freelance, posso girare il mondo mentre scrivo degli argomenti che preferisco, come i prodotti di bellezza, gli animali e l'arte.