Parlare di oli essenziali significa risvegliare subito il nostro olfatto. Si tratta di un mondo conosciuto soprattutto per il suo carattere aromatico, sebbene bisogni ricordare che questi prodotti sono anche associati a certe proprietà terapeutiche e che, per questo, sono elementi chiave per i massaggi o nei trattamenti di aromaterapia.

Gli oli essenziali attirano la nostra attenzione, innanzitutto, per le loro fragranze, sebbene sarebbe un errore fermarsi lì. In base alla provenienza dei loro ingredienti, possono apportare diversi benefici. Se ti senti un po’ persa in questo tema, non ti preoccupare, perché ti offriamo qui una guida completa per scegliere i migliori oli essenziali.

Le cose più importanti in breve

  • Gli oli essenziali non devono essere confusi con gli oli vegetali come quello di jojoba, argan, cocco o mandorle. Questi, infatti, sono spesso portatori dei primi.
  • Estratti da diverse parti delle piante, gli oli essenziali possiedono diverse proprietà: idratanti, antisettiche, calmanti o antinfiammatorie, tra le altre.
  • Nello scegliere degli oli essenziali, dovrai tenere conto dei criteri di acquisto, come l’aroma, la confezione o per cosa hai intenzione di usarli..

Classifica: I migliori oli essenziali sul mercato

Comunemente, si pensa agli oli essenziali come a quei liquidi che si usano nei diffusori per profumare l’ambiente.
La verità è che questi prodotti possono essere usati in vari modi: per umidificatori, massaggi, profumi, rilassamento e aromaterapia. Adesso, passeremo in rassegna alcuni dei migliori oli essenziali sul mercato.

Posto nº 1: BEAU-PRO

Il set di oli essenziali di BEAU-PRO contiene 6 boccette da 10 ml ciascuna, con fragranze di citronella, arancia dolce, lavanda, eucalipto, menta piperita e tea tree. Si tratta di prodotti con ingredienti naturali, senza parabeni e additivi, vegani e non testati sugli animali, realizzati secondo gli standard GMP.

Le recensioni sono numerose e molto positive, e testimoniano la validità del prodotto. La selezione di oli comprende diverse fragranze che sono in grado di soddisfare quasi chiunque. Il set rappresenta anche una buona idea regalo, sebbene la confezione sia un po’ minimalista.

Posto nº 2: Lagunamoon

Lagunamoon propone un set di 6 oli con essenze concentrate di arancia, eucalipto, tea tree, lavanda, citronella e menta. Ogni olio ha la sua bottiglietta da 10 ml, che sono a loro volta contenute in un’elegante confezione nera.

Come spesso accade in questi casi, nonostante la buona varietà di fragranze, esse non possono piacere a chiunque, ma il responso generale dell’utenza è comunque estremamente positivo. Il prezzo è davvero ottimo e la confezione rende il prodotto un’ottima idea regalo.

Posto nº 3: Mystic Moments Favourite

L’azienda inglese Mystic Moments vende una serie kit di oli essenziali, fra cui il “Favourite” che mette assieme 5 fragranze tra le più apprezzate: cioccolato, cocco, vaniglia, rosa e legno di sandalo. Ogni olio è contenuto in una boccetta da 10 ml.

Le varie fragranze disponibili riescono in qualche modo a soddisfare un po’ tutti, anche se puntualmente ci sono sempre le più apprezzate, come cocco e vaniglia, e quelle che invece piacciono meno, come il cioccolato. Sono oli molto concentrati, ottimi per il prezzo a cui sono venduti, ma alcune fragranze sono più intense e necessitano di meno gocce rispetto alle altre.

Posto nº 4: Janolia

Il set di Janolia comprende 8 bottigliette di oli essenziali racchiuse in un elegante cofanetto, perfetto per un regalo. Ogni flaconcino racchiude 10 ml di un diverso olio naturale: eucalipto, menta, lavanda, tea tree, arancia, rosmarino, franchincenso e citronella.

Gli oli prodotti da Janolia risultano gradevoli e ben concentrati, ne bastano poche gocce per aromatizzare una stanza in poco tempo (sebbene duri poco una volta spento il diffusore). 8 diversi aromi son tanti e riescono a soddisfare un po’ tutti, considerando anche che si possono miscelare fra loro, come propone anche il libriccino allegato.

Posto nº 5: Inoo Tech

Inoo Tech propone una confezione da 8 boccette di oli naturali al 100%, privi di parabeni e non testati sugli animali. Sono presenti essenze a base di citronella, eucalipto, lavanda, tea tree, franchincenso, arancia, menta piperita e rosmarino.

Gli utenti sono generalmente soddisfatti dagli oli di Inoo Tech, profumati e venduti in una bella confezione. La selezione è abbastanza ricca ed il prezzo adeguato, ma gli aromi tendono a svanire in fretta una volta spento il diffusore.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli oli essenziali

Visti i vari usi degli oli essenziali, è bene, per sfruttarli al meglio, conoscerli in dettaglio. È possibile che adesso tu abbia ancora dei dubbi su questi prodotti e per questo cercheremo di dissiparli. Di seguito, parleremo di diversi aspetti degli oli essenziali.

oli-essenziali-prima-xcyp1

Gli oli essenziali sono benefici per le persone e persino per gli animali. (Fonte: Maryna Pleshkun: 56876988/ 123rf,com)

Cosa sono esattamente gli oli essenziali?

Per scoprire precisamente cosa sono gli oli essenziali, la prima cosa da fare è differenziarli dagli oli vegetali, visto che spesso vengono confusi. Gli oli essenziali, quindi, non hanno nulla a che vedere con l’olio di cocco, jojoba o di mandorle dolci, conosciuti da tutti. Ma è vero che spesso questi si usano come base per diluire i primi.

Gli oli essenziali vengono estratti dalle piante e/o dai loro frutti. In realtà, non si tratta di oli, poiché sono sostanze ottenute attraverso un processo di distillazioni di vapore acqueo di consistenza oleosa.
Estratti dalla natura, hanno proprietà terapeutica diverse e attirano l’attenzione per il loro intenso e piacevole aroma.

Che benefici hanno gli oli essenziali?

I benefici degli oli essenziali sono numerosi, in base alla pianta da cui sono stati estratti. Perciò conviene tenere a mente che per approfittare al massimo delle loro proprietà terapeutiche, dobbiamo scegliere degli oli che siano puri e naturali al 100%. È quindi meglio tenersi alla larga da prodotti con additivi artificiali.

In generale, gli oli essenziali si caratterizzano per le loro proprietà calmanti, antisettiche, antifungine, stimolanti, rigeneratrici o rilassanti. Sono unguenti che possono usati in maniera topica o per via respiratoria, sebbene funzionino anche come disinfettanti naturali e per questo rappresentano un buon rimedio per combattere lo sporco casalingo.

foco

Sapevi che esistono documenti antichi in cui gli oli essenziali vengono usati per fini medicinali? Circa 4500 anni fa, la cultura egizia faceva uso degli oli essenziali per fini medicinali e sacri.

A cosa servono gli oli essenziali?

Gli oli essenziali hanno vari usi. Il loro utilizzo più comune è quello tramite umidificatori. In questo caso, basta usare poche gocce per aromatizzare un ambiente per varie ore. Gli umidificatori non diffondono solo un odore gradevole, ma possono anche avere una funzione rilassante, anti-stress e conciliatrice del sonno. Inoltre, sono anche fantastici per combattere il raffreddore.

Questi oli sono, allo stesso modo, appropriati per ungere la pelle. Per esempio, possono essere usati per fare massaggi ed ottenere un effetto rilassante, ma si possono anche applicare sui capelli o su delle ferite per le loro proprietà cicatrizzanti. Aggiungere qualche goccia nella vasca da bagno renderà a tua pelle più morbida.

Per il loro carattere antisettico, gli oli essenziali sono perfetti alleati per disinfettare ed ottenere una pulizia profonda della casa.

Gli oli essenziali vanno bene per tutti?

Gli oli essenziali sono conosciuti per i loro benefici per tutte le persone (anche i bambini) e persino per gli animali. Utilizzati con un umidificatore, favoriscono la salute fisica e mentale di tutti. Applicati sulla pelle, sono popolari per il loro effetto calmante e curativo, capace di alleviare i dolori muscolari.

Come dicevamo, sono anche appropriati per gli animali, quindi possono essere una soluzione perfetta per trattare ferite, pruriti o stress del nostro cucciolo. Nel caso di bambini e neonati, bisogna consultare le istruzioni del produttore. Per l’uso con l’umidificatore, conviene, soprattutto all’inizio, diluirlo con sufficiente acqua.

oli-essenziali-massaggi-xcyp1

Gli oli essenziali sono conosciuti per le loro proprietà terapeutiche.
(Fonte: Worawit Chunlasin: 100129432/ 123rf.com)

Ci sono delle controindicazioni da conoscere prima di usare gli oli essenziali?

In generale, gli oli essenziali sono controindicati per donne incinte. Come regola da seguire, non possono essere usati durante i primi 3 mesi di gravidanza, sebbene anche nei seguenti è necessario informarsi e conoscere le specifiche del prodotto. Non sono consigliati per i neonati, né durante l’allattamento.

Esiste un altro gruppo di persone per cui potrebbe essere controindicato l’uso di oli essenziali. Ci stiamo riferendo alle persone asmatiche. Nonostante non comportino nessun rischio, se diluiti in acqua in proporzione corretta, è importante consultare le indicazioni e le controindicazioni in dettaglio per evitare effetti indesiderati.

Come riconoscere un olio essenziale di qualità?

La qualità degli oli essenziali è definita da diversi fattori. Innanzitutto, sull’etichetta della confezione dovrebbe essere scritto da che pianta è stato estratto, il paese di origine e il metodo di estrazione. Poi, bisogna controllare se viene menzionato che si tratti di un olio essenziale naturale al 100%.

È importante che sia menzionato da quale parte della pianta è stato estratto. Un olio essenziale ottenuto dalle radici non è uguale ad uno ottenuto dalle foglie o dallo stelo.
Infine, guarda il chemotipo, un concetto riferito al gruppo chimico predominante nel modello in questione. Il chemotipo maggioritario è il tuianolo (con proprietà antinfettive), sebbene ci siano anche il linalolo o il timolo.

Kazue GillEsperta in aromaterapia

“Si usano a livello topico, si mischiano in prodotti come creme, gel, oli, cere, lozioni e acqua per ottenere benefici terapeutici o di bellezza (o entrambi!). Gli oli essenziali agiscono nell’area applicata direttamente o per assorbimento dermico. Possono anche essere inalati usando diffusori, o semplicemente annusando alcune gocce su un fazzoletto di carta. L’uso di oli essenziali in questo modo genera cambiamenti emotivi e mentali attraverso il sistema olfattivo.“.

Quali sono gli oli essenziali più comuni e quali sono le loro proprietà?

Essendo estratti da piante, i tipi di oli essenziali si caratterizzano per la loro enorme varietà. Per questo, parleremo di alcuni dei tipi più comuni sul mercato. Uno di questi è quello di lavanda, che si riconosce per il suo aroma inconfondibile e anche per le sue proprietà idratanti, come il rosmarino per il suo effetto calmante.

L’olio di bergamotto è un altro dei migliori per combattere i cattivi odori, sebbene sia indicato per favorire il sonno. L’olio essenziale dell’albero del tè è un eccellente repellente per le zanzare insieme all’olio di eucalipto. Quest’ultimo è anche perfetto per rinfrescare l’alito. Le proprietà dell’olio di limone lo trasformano nel perfetto deodorante per ambiente.

Olio essenziale Proprietà
Lavanda Calmante e rilassante
The tree oil Antinfiammatoria e antisettica
Ginepro Calmante, antinfiammatoria e rilassante
Menta Efficace contro i dolori
Bergamotto Calmante e efficace contro l’insonnia
Limone Efficace per il buon umore
Fiori d’arancio Rilassante e rigeneratrice
Rosmarino Calmante e idratante

Come si usano gli oli essenziali?

Essendo molto concentrati, gli oli essenziali di solito si diluiscono in acqua. Se, per esempio, si vogliono usare in un umidificatore o in un diffusore, l’ideale è aggiungere qualche goccia d’olio ad un po’ d’acqua. In questo modo, l’aroma non sarà troppo forte e risulterà molto più piacevole.

Se vuoi fare un bagno aromatico, è facilissimo: basta preparare una normale vasca da bagno e aggiungere da 6 a 10 gocce del tuo olio preferito. Per usare gli oli essenziali per fare dei massaggi, bisogna considerare le indicazioni del produttore. In molte occasioni, non è consigliato applicarli direttamente sulla pelle, ma di mescolarli ad oli vegetali.

Come conservare gli oli essenziali per mantenerli in condizioni ottimali?

Le proprietà degli oli essenziali non sono eterne, per questo bisogno sapere come conservarle adeguatamente per il maggior tempo possibile. Avrai notato che la maggior parte delle confezioni sono opache o scure. La ragione è che li isolano molto meglio dalla luce e dal cambio della temperatura.

L’ideale è, quindi, tenere le confezioni al fresco, lontano dalla luce e da fonti di calore. Allo stesso modo, conviene tenerli in un ambiente senza umidità e protetti dall’ossigeno. In quest’ultimo aspetto, la qualità del tappo gioca un ruolo fondamentale, poiché deve chiudersi bene.

oli-essenziali-bagno-xcyp1

Gli oli essenziali si possono usare per un bagno rilassante (Fonte: Alena Ozerova: 53055876/ 123rf.com)

Qual è la relazione tra aromaterapia e oli essenziali?

È probabile che tu abbia notato come il mondo dell’aromaterapia sia spesso legato a quello degli oli essenziali, ma ti sei mai chiesto per quale motivo? L’aromaterapia è una tecnica terapeutica orientata all’ottenimento di benefici sia dal punto di vista fisico che emotivo che, per ottenerli, usa gli oli essenziali.

L’aromaterapia si distingue per la sua capacità di promuovere il rilassamento stimolando l’olfatto e il tatto. Si tratta di una disciplina che si occupa delle emozioni, e per questo è indicata per alleviare patologie come l’ansia, lo stress e l’insonnia. Gli oli essenziali sono, dunque, protagonisti di queste terapie.

Criteri di acquisto

Quando bisogna scegliere un olio essenziale o un altro, è bene considerare vari fattori. Ci sarà da tenere in conto, per esempio, aspetti come l’aroma, ma anche i benefici che vogliamo ottenere. Con l’obiettivo di aiutarti a prendere la miglior decisione, ti parleremo dei criteri d’acquisto più importanti per scegliere gli oli essenziali.

  • Proprietà terapeutiche
  • Aroma
  • Garanzia di qualità
  • Confezione
  • Uso

Proprietà terapeutiche

Il primo criterio da considerare quando si sceglie un olio essenziale è quello delle sue proprietà terapeutiche. Probabilmente, stiamo cercando un olio per una situazione specifica e per questo è importante accertarsi che questo ne soddisfi i requisiti.

Gli oli essenziali hanno proprietà terapeutiche diverse. Possono avere un effetto calmante, antisettico, antifungino, antinfiammatorio e rassicurante. In base alla pianta da cui è stato estratto, avranno vari benefici per la pelle, i capelli, la casa o lo stato d’animo.

Aroma

È inevitabile essere guidati dall’aroma durante la selezione degli oli essenziali. Non a caso, ognuno ha dei gusti diversi. L’aroma è uno dei criteri d’acquisto per eccellenza, specialmente nel caso in cui tu voglia usare gli oli per profumare la casa. In questo caso, è ovvio dare particolare importanza a questo criterio.

Ci sono aromi più intensi che possono richiedere di essere diluiti con più acqua e, al contrario, altri più leggeri. L’olio essenziale di lavanda è uno di quelli con cui non si sbaglia mai e che viene spesso usato per i massaggi. L’olio estratto dall’albero del tè è famoso per il suo aroma leggero così come quello di fiori d’arancio. Se sei alla ricerca di un aroma forte, invece, è meglio optare per la menta o il ginepro.

oli-essenziali-rosa-xcyp1

Gli oli essenziali hanno vari benefici.
(Fonte: Kolpakova: 11963030/ 123rf.com)

Garanzia di qualità

Gli oli essenziali sono, come abbiamo visto precedentemente, elementi indispensabili all’aromaterapia. Essendo prodotti che entrano in contatto con la nostra pelle, è indispensabile assicurarsi che siano di qualità. In primo luogo, si raccomanda di accertarsi che sia al 100% di origine naturale e che la composizione sia descritta chiaramente sulla confezione.

Per evitare irritazioni o allergie, bisogna essere sicuri che sia libero da ingredienti chimici e additivi. Ricorda che un olio essenziale di qualità deriva da agricoltura biologica o selvaggia. Tutti gli oli biologici includeranno un simbolo ben visibile sull’etichetta. Assicurati anche che abbiano il sigillo HEBBD che indica un olio essenziale botanicamente e biochimicamente definito.

Confezione

Un aspetto che non può essere sottovalutato è quello della confezione in cui vengono conservati gli oli. Come regola generale, è consigliabile che questa sia scura, poiché la luce potrebbe comprometterne le proprietà. È preferibile che la confezione sia di vetro, poiché è il materiale che capace di conservare l’olio in condizioni ottimali.

Bisogna anche accennare alla forma della tappo. Questo ha la funzione di mantenere la boccetta ben chiusa. Non dimenticare che fattori come l’ossigeno, la luce o l’umidità possono deteriorare l’olio essenziale e far sì che perda le sue proprietà benefiche. Quando non lo usi, tienilo in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce solare.

Uso

Infine, decidi l’uso che farai dell’olio essenziale. La cosa buona di questo prodotto è che è utilizzabile in vari modi: per la cura della pelle, dei capelli o delle labbra, oltre ad essere una risorsa fantastica per i massaggi. Se lo vuoi usare per l’aromaterapia, è indispensabile che sia un prodotto puro e al 100% naturale.

Nel caso che tu decida di provare gli oli essenziali per risolvere un problema di salute, è assolutamente necessario che sia sotto la supervisione di un medico o di un terapeuta specializzato. Utilizzarli con scarsa conoscenza potrebbe fare più male che bene. Per usarli con un umidificatore, invece, basta seguire le istruzioni del produttore.

Conclusioni

Il mondo degli oli essenziali è tanto misterioso quanto appassionante. La verità è che sono prodotti con cui, chi più chi meno, siamo tutti entrati in contatto nel corso della nostra vita. Ma sapevi tutti i benefici che hanno? Dietro al loro intenso aroma, nascondono una serie di proprietà per la salute e il benessere.

Si tratta di prodotti che, come avrai concluso, non possono essere scelti alla leggera. È consigliabile fare prima una stima delle proprie necessità e solo dopo prendere una decisione in base a questa. Di sicuro, non avresti mai pensato che la chiave per il rilassamento stesse in una boccetta così piccola.

Ti è piaciuta la nostra guida all’acquisto per gli oli essenziali? Se la risposta è sì, lascia un commento e condividila sui tuoi social media.

(Fonte dell’immagine: Victoria Agureeva : 66454840/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
20 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...