Di sicuro, ti è capitato in più di un’occasione di aprire l’armadio e aver voglia di richiuderlo all’istante. Il disordine opprime chiunque! A tutti piace collezionare accessori, capi d’abbigliamento ed altri oggetti, ma sarebbe molto più utile avere dei cassetti organizzati per trovare subito ciò che cerchiamo.

Ci piace fare shopping, ma non possiamo dire lo stesso per ordinare e classificare. Ecco perché gli organizer per cassetti sono fantastici: perché ci permettono di avere sotto controllo tutti i nostri effetti personali. Se ti sei finalmente deciso a mettere ordine in casa, in questa guida ti daremo alcuni consigli per farlo al meglio.

Le cose più importanti in breve

  • Gli organizer per cassetti sono lo strumento ideale per lottare contro il caos, acerrimo nemico dell’ordine. Consentono di classificare gli oggetti per tipologia o separare gli abiti in base al colore, ad esempio.
  • Uno dei loro principali vantaggi è che ci permettono trovare quello che stiamo cercando alla prima occhiata, senza dover rovistare tra i vestiti o gli oggetti.
  • Per scegliere il modello più adatto, fai attenzione a caratteristiche quali la dimensione, il numero di scompartimenti e il materiale di cui sono fatti.

I migliori organizer per cassetti sul mercato: la nostra selezione

Se ti sembra che casa tua stia diventando sempre più piccola, ricorda che il problema non è lo spazio, bensì com’è organizzato. Che sia per gli indumenti intimi, i calzini, gli accessori o altro, gli organizer per cassetti sembrano un miracolo per questo genere di situazione. Ecco alcuni dei migliori modelli disponibili.

Le migliore opzione per le recensioni 

Il set comprende 4 organizer rispettivamente da 6, 7, 8 e 24 scompartimenti. È in tessuto non tessuto di colore beige, anti-umidità, molto leggero (il peso complessivo è di 0,65 grammi).La confezione contiene anche 2 supporti laterali per i pezzi da 6 e 8 scompartimenti. Sono mantenuti rigidi da una zip e diventano invece pieghevoli quando la si apre, per poterli riporre facilmente. Le recensioni sono completamente positive e apprezzano sia la qualità che l’estetica del prodotto.

Il preferito per versatilità

Questo set include 3 pezzi da 7, 16 e 24 scompartimenti. È fatto di tessuto non tessuto, resistente ed impermeabile, antimuffa, con pannelli laterali rimovibili e cerniera inferiore. Tutti i pezzi sono ripiegabili una volta chiusi e componibili  uno sull’altro, con protezione nella parte inferiore per non sporcare i capi. Permettono di riporre sia la biancheria, lateralmente, sia vestiti più grandi negli scompartimenti più ampi.

La soluzione più completa

Il set include organizer del tipo a scatola, senza coperchio, ed è acquistabile in due versioni: 6 e 12 scatole, di dimensioni varie e quindi ritenuta una soluzione più completa e più facilmente utilizzabile. Le scatole piccole misurano 14×10,2 cm, quelle grandi 29,2×10,2 cm. In polipropilene traspirante, sono ripiegabili e lavabili con un panno umido. Il set da 6 comprende 4 scatole piccole e 2 grandi, il set da 12 comprende 8 scatole piccole e 4 grandi.

La soluzione più pratica

Acquistabili nella versione da 5 o da  6 pezzi, questi organizer sono realizzati in plastica resistente (che è ritenuta più pratica perché si pulisce facilmente) con divisori regolabili. Il set da 6 contiene 2 scatole con divisori regolabili, che hanno rispettivamente 10 e 15 scompartimenti, 1 scatola profonda senza divisori e 3 scatole reticolate con divisori fissi. Sono disponibili in bianco o nella versione multicolore, in cui ogni organizer è di un colore diverso.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli organizer per cassetti

Dopo aver passato in rassegna alcuni degli organizer per cassetti più venduti, è il momento di chiarire alcuni dubbi che potresti avere su questo prodotto. Certo, si tratta di un articolo semplice, ma è sempre bene conoscerne i dettagli. Di seguito, parliamo di alcuni aspetti interessanti.

organizer-cassetti-prima-xcyp1

Uno dei vantaggi degli organizer per cassetti è l’ottimizzazione dello spazio.
(Fonte: Georgerudy: 45748780/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi dell’usare un organizer per cassetti?

Utilizzare gli organizer significa sfruttare lo spazio al meglio, ma non solo: vuol dire anche semplificare la ricerca degli oggetti che ti servono. Non ti è mai successo di cercare qualcosa che sai che è li, senza però riuscire a trovarlo? Con un organizer per cassetti non accadrà più.

Un altro dei vantaggi di questo prodotto è la sua versatilità. Potresti averlo comprato per riporre alcuni oggetti, ma in seguito potrà servirti per altri a cui non avevi pensato. Inoltre, se hai il problema di avere un armadio piccolo, un organizer farà in modo di sfruttare ogni angolo disponibile.

Vantaggi degli organizer per cassetti

  • Ottimizzazione dello spazio
  • Cassetti più ordinati
  • Facilità nel trovare gli oggetti che si stanno cercando

Per quali stanze della casa sono adatti gli organizer per cassetti?

Generalmente, ci viene da pensare che gli organizer siano fatti per essere usati nelle stanze da letto, quindi per riporre indumenti intimi e gioielli. Di sicuro sono molto utili a questo scopo, ma non è l’unico per cui possono essere usati: sono di grande aiuto in qualunque stanza.

Ad esempio, in bagno faciliteranno l’organizzazione di cosmetici, forcine per capelli, spazzole ed altri oggetti che usiamo in questo contesto. In cucina, invece, sono ideali per i prodotti per la pulizia o le posate, mentre in salotto faranno ordine tra le riviste, i vari cavi o i documenti.

Marie KondoAutrice del libro La magia dell’ordine

“L’ordine corretto prevede di tenere i vestiti più chiari all’inizio del cassetto e avanzare progressivamente fino ai colori più scuri”.

Cosa posso riporre in un organizer per cassetti?

L’utilità degli organizer per cassetti sta nel loro design e dimensione, tra le altre cose. Possono essere usati per riporre praticamente qualunque oggetto, contribuendo all’organizzazione di piccole cose come biancheria intima, calzini o cravatte.

Sono anche un’ottima soluzione per conservare smalti per unghie, fard, creme e, in generale, qualsiasi prodotto di bellezza. Che tu studi o lavori, gli organizer per cassetti sono anche molto pratici per articoli di cancelleria come taccuini e penne. Sono dunque adatti per tutti quegli oggetti che non sai dove mettere.

Quali tipi di organizer esistono sul mercato?

L’universo degli organizer per cassetti è abbastanza vasto e vario, per rispondere alle diverse esigenze con i tanti modelli. Basta quindi solo cercare quello che fa al caso tuo. Dai un’occhiata, qui di seguito, ad alcuni dei principali tipi in commercio:

  • Scatole. Gli organizer a forma di scatola sono di solito in plastica, resistenti e facili da pulire. Possono avere un numero vario di scompartimenti.
  • Organizer in tessuto. Questo modello è vantaggioso perché flessibile e ripiegabile, il che rende molto più facile inserirlo nei cassetti. A seconda della quantità e grandezza degli scompartimenti, possono essere molto pratici per la biancheria intima.
  • Divisori. Si tratta di pezzi da inserire strategicamente nei cassetti, per dividerli in varie sezioni. Di solito sono antiscivolo, per evitare che si muovano una volta posizionati.
  • Smontabili. Gli organizer smontabili sono molto interessanti. Hanno delle scanalature per incastrare i pezzi tra loro, come in un puzzle, e permettono di creare celle di varia grandezza, a seconda delle necessità, in un batter d’occhio.
  • Ceste di tela. Infine, non possiamo dimenticare le ceste di tela per organizzare i cassetti. Disponibili in varie grandezze e capienza, hanno di solito una base rigida che le rende stabili.

È utile avere un organizer per cassetti in ufficio?

In ufficio come a casa, un organizer per cassetti può fare al caso tuo. Più il tempo passa, più tendiamo ad accumulare oggetti nonostante lo spazio ridotto a disposizione. Trovare proprio quella penna, una graffetta o la calcolatrice può essere una missione impossibile se il cassetto è completamente sottosopra.

Gli organizer ti aiuteranno quindi a classificare gli articoli per categoria, o secondo il criterio che preferisci. L’ideale è optare per dei separatori che ti lascino libero di dividere il cassetto in funzione di quello che conterrà. Ovviamente questo vale non solo per la scrivania a lavoro, ma anche per quella in casa, se ne hai una.

organizer-cassetti-xcyp1

L’utilità degli organizer per cassetti dipende, tra le altre cose, dal loro design e dimensione. (Fonte: Belchonock: 95992991/ 123rf.com)

Come sfruttare al massimo un organizer per cassetti?

Se hai già un organizer, ma non sai da dove iniziare, ecco alcuni consigli da mettere in pratica. L’idea è sfruttare lo spazio al massimo; benché possa sembrare ovvio, conviene mettere all’inizio ciò che usi più spesso, per facilitarti la vita.

Per accessori quali foulard, cinte o sciarpe, opta per contenitori di forma cilindrica. Per i calzini, invece, scegli quelli con piccoli e numerosi scompartimenti. Con una rapida occhiata saprai qual è il più adatto per ogni occasione. Puoi anche usare piccoli recipienti di varia dimensione in uno stesso cassetto, raggruppandoli per tipologia.

Come organizzare un cassetto in 5 passi:

  • Svuota il cassetto completamente.
  • Sbarazzati di ciò che non utilizzi più.
  • Organizza il cassetto per tipologia di indumenti.
  • Metti prima quello che usi con più frequenza.
  • Sfrutta lo spazio piegando gli abiti in verticale.

Chi è Marie Kondo e cosa dice a proposito degli organizer per cassetti?

Da qualche tempo a questa parte, c’è un nome parecchio famoso nel mondo dell’ordine. Hai sentito parlare di Marie Kondo? Questa scrittrice giapponese è diventata nota per aver ideato un metodo che non riordina semplicemente la casa, ma crea armonia al suo interno. Crede ciecamente nella classificazione per categorie e, possibilmente, nel riporre gli indumenti in verticale.

Ovviamente, a suo dire, gli organizer per cassetti sono fondamentali per raggiungere questo equilibrio domestico. Preferisce modelli rettangolari, per utilizzare fino all’ultimo centimetro di ogni cassetto. Per quanto riguarda i vestiti, ritiene essenziale ordinarli per colore, e sempre a seconda della tipologia.

organizer-cassetti-prodotto-xcyp1

Gli organizer per cassetti servono a conservare praticamente qualsiasi genere di oggetto. (Fonte: Belchonock: 95595953/ 123rf.com)

Che tipo di organizer per cassetti è più adatto per la biancheria intima?

Gli organizer servono a riporre praticamente qualunque tipo di oggetto, sebbene siano frequentemente usati per la biancheria intima. A tal proposito, eccoti alcune raccomandazioni. Prima di tutto, per i reggiseni, un modello rettangolare sarà il più adeguato: riponili aperti ed impilati, uno dietro l’altro.

Può essere una buona idea aggiungere un secondo organizer nello stesso cassetto, se ci va, per gli slip. In questo caso, scegline uno con piccoli scompartimenti per riporli uno ad uno, cosi da trovarne subito un paio al giorno. Avere tutti gli indumenti intimi nello stesso cassetto ti risparmierà molto tempo al mattino.

Criteri di acquisto

Pronta a scegliere l’organizer che porterà ordine a casa tua? Allora ti interesserà conoscere alcuni dei criteri di acquisto che semplificheranno la tua decisione. Prendi nota degli aspetti di cui devi tener conto, come il design o il materiale di cui è fatto, ma ce ne sono anche altri:

  • Design e dimensione
  • Materiale
  • Funzionalità
  • Montaggio
  • Scompartimenti

Design e dimensione

Le tue esigenze decideranno quale design e dimensione siano più giusti per i tuoi cassetti. Per design, non ci riferiamo solo al colore e allo stile dell’ organizer, ma anche alla forma. I più comuni sono rettangolari, ed hanno il grande vantaggio di sfruttare ogni angolo del cassetto.

Vi sono anche organizer di forma cilindrica  – perfetti, ad esempio, per foulard o cinture–, ed esagonale. Ovviamente, anche le dimensioni sono da considerare, a seconda di quanto è grande il cassetto. Quindi, ti consigliamo prima di tutto di misurarlo, per assicurarti di acquistare un organizer che combaci al 100%.

organizer-cassetti-particolare-xcyp1

Gli organizer “a scatola” sono generalmente fatti del materiale più usato: la plastica. (Fonte: Belchonock: 96039308/ 123rf.com)

Materiale

Un altro importante criterio è il materiale di fabbricazione del modello su cui sei orientato. Qualunque tipo tu scelga, assicurati che sia stabile e resistente come deve. Vediamo alcuni dei materiali più usati e i vantaggi di ciascuno:

  • Tessuto non tessuto. Se cerchi un organizer morbido, sul mercato ce ne sono molti disponibili in tessuto non tessuto. Il vantaggio di questo materiale è che è leggero, facile da pulire e si adatta ad ogni angolo.
  • Polipropilene. Il polipropilene è un tipo di plastica molto comune per confezionare questi articoli. Ha il vantaggio di essere resistente e facile da pulire. Si rompe difficilmente e dura a lungo.
  • Metallo. Il metallo è altrettanto comune, specialmente per riporre materiale da ufficio. In genere, si tratta di modelli in cotta di maglia perfetti per penne, clip e pennarelli. Ti saranno utilissimi per organizzare la tua scrivania.
  • Vimini. L’opzione migliore per i fan dello stile rustico. Oltre ad essere funzionali, sono anche molto decorativi. Non temere per i tuoi abiti delicati, perché in genere includono uno strato di tessuto, per evitare che si inceppino nei vimini.
  • Legno. Gli organizer in legno sono altamente resistenti e, come i precedenti, aggiungono un irresistibile tocco decorativo.

Funzionalità

Al momento di scegliere un organizer per cassetti, devi prima di tutto sapere a che scopo lo stai acquistando. A seconda di cosa ci vuoi riporre o in che stanza vuoi utilizzarlo, potrai scegliere un determinato modello. Ad esempio, se ne cerchi uno per i cassetti della tua stanza da letto, probabilmente lo userai per abiti, accessori o cosmetici, tra le varie opzioni.

In questo caso, hai via libera nello scegliere il più conveniente. Se invece ti serve per la cucina, dovrai orientarti su modelli solidi, resistenti e, soprattutto, facili da pulire. Stessa cosa in bagno: essendo una stanza umida, evita organizer che possono deteriorarsi facilmente.

Montaggio

Non tutti i modelli sul mercato sono pronti all’uso: alcuni richiedono di essere assemblati. Di solito, non si tratta di un procedimento troppo complesso, e inoltre includono un manuale di istruzioni. Assicurati però di essere in grado di farlo senza troppo stress.

Leggi attentamente la descrizione del prodotto o dai un’occhiata alle recensioni degli acquirenti. Molti modelli potrebbero avere semplicemente i pezzi singoli da unire, come nel caso dei divisori che tu dovrai comporre. Il sistema, comunque, è abbastanza intuitivo.

Scompartimenti

Infine, non dimentichiamo la questione degli scompartimenti. Molto spesso, l’utilità di un organizer non è data dalle sue dimensioni, ma dal numero di scompartimenti in cui riporre i vari oggetti.

Per la biancheria, ad esempio, potrebbero interessarti i modelli con piccoli scompartimenti, in modo da conservare un pezzo in ciascuno di essi. A seconda delle tue esigenze, troverai opzioni fino a 32 scompartimenti. Sono interessanti anche le versioni con scompartimenti di diverse forme e grandezze, per conservare oggetti diversi tra loro.

Conclusioni

Siamo arrivati fin qui con i consigli e le informazioni utili sugli organizer per cassetti! Di sicuro non serve Marie Kondo per convincerci della loro utilità, e probabilmente ne eri a conoscenza già da tempo. È incredibile come qualcosa di tanto semplice possa facilitarci la vita.

Grazie agli organizer per cassetti, dirai basta alla mancanza di spazio, perché spesso la chiave sta solo nell’ottimizzarlo. Se prima aprivi l’armadio e non sapevi da dove iniziare a cercare, con gli organizer sarà semplice e piacevole. Basta che tu decida di cosa hai bisogno, e sarà facilissimo trovare il modello giusto!

Se la nostra guida sugli organizer per cassetti ti è sembrata utile, non dimenticarti di lasciarci un commento e di condividerla sui social!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Oleksandra Naumenko: 119053069/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
30 Voto(i), Media: 4,50 di 5
Loading...