Ultimo aggiornamento: 15/10/2021

Come scegliamo

15Prodotto analizzati

26Ore impiegate

7Studi valutati

77Commenti raccolti

I pannolini sono articoli essenziali per l’igiene dei più piccoli e possono essere disponibili in diversi materiali, formati, disegni e dimensioni, adattati alle esigenze specifiche di ogni bambino. Vuoi saperne di più? Qui ti diremo di più!

Il mercato offre così tanta varietà e scelta di pannolini che probabilmente ti verranno le vertigini quando si tratta di scegliere il modello più adatto al tuo bambino (soprattutto se sei un nuovo genitore). Ecco perché ti informeremo sulle caratteristiche più importanti di questo prodotto in modo che tu possa scegliere la variante perfetta per il tuo bambino.

Ti diremo anche quali sono i tipi di pannolini più popolari e più venduti su internet, i loro diversi costi e i negozi dove puoi acquistarli. Queste informazioni ti saranno di grande aiuto al momento dell’acquisto, non perderle!




Sommario

  • I pannolini sono indumenti utilizzati per contenere i rifiuti organici del corpo. Sono caratterizzati dalla loro varietà di dimensioni, design, materiali, formati e funzioni, adattati ai bisogni di ogni bambino e alle preferenze dei genitori.
  • Tra le molte varietà di pannolini, spiccano i pannolini usa e getta, quelli di stoffa e quelli ecologici, che differiscono l’uno dall’altro principalmente per i loro materiali, formati, design, costi e durata, tra gli altri fattori rilevanti.
  • Quando scegli i pannolini per il tuo bambino, è importante che tu prenda in considerazione alcuni fattori, come le diverse varietà, le materie prime, le dimensioni, i disegni e i modelli più adatti alla sua età, tra gli altri aspetti.

Pannolini: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sui pannolini

L’obiettivo principale di questa guida all’acquisto è quello di fornirti informazioni sul prodotto che sei interessato ad acquistare. Pertanto, ti parleremo delle caratteristiche più importanti dei pannolini, compresi i loro vantaggi e gli aspetti non così benefici.

I pannolini si distinguono per essere estremamente versatili, pratici, comodi e igienici. (Foto: Andrei Kuzmik / 123rf.com)

Cosa sono i pannolini e quali sono i loro vantaggi?

I pannolini sono articoli di abbigliamento progettati per assorbire i rifiuti dal corpo. Anche se ci sono modelli per adulti, di solito vengono usati dai neonati o dai bambini molto piccoli, che non hanno ancora la capacità di controllare i loro rifiuti (urina e feci).

C’è una grande varietà e assortimento di modelli di pannolini sul mercato, adatti ad ogni fase e necessità specifica dei più piccoli. Sono disponibili in diverse dimensioni, materiali, design, formati, texture, ecc.

Tra i loro molti vantaggi, i pannolini sono una soluzione pratica, comoda e igienica per contenere i rifiuti organici. Inoltre, grazie alle infinite opzioni commerciali, troverai sempre l’alternativa perfetta per te, a seconda delle tue preferenze e del tuo budget.

Vantaggi
  • Sono igienici
  • Sono molto pratici e funzionali
  • Possono essere portati ovunque
  • C’è una grande varietà di modelli
  • Ci sono molte opzioni di dimensioni
Svantaggi
  • I pannolini usa e getta sono inquinanti
  • Ci sono modelli molto costosi
  • Quelli di stoffa non sono pratici
  • In alcuni casi irritano la pelle dei bambini

Pannolini monouso, di stoffa o ecologici – A cosa dovresti prestare attenzione?

Puoi trovare un’ampia varietà di pannolini sul mercato, compresi quelli usa e getta, quelli di stoffa e quelli ecologici. Di seguito, discuteremo le caratteristiche principali di ciascuno in modo che tu possa scegliere quello più adatto al tuo bambino.

Pannolini usa e getta. Questi sono i pannolini più utilizzati al giorno d’oggi grazie alla loro comodità, praticità e varietà di modelli. Inoltre, la maggior parte di questi pannolini sono ipoallergenici, quindi sono molto efficaci nel prevenire l’arrossamento o il prurito della pelle sensibile dei bambini.

D’altra parte, di solito sono molto assorbenti, il che significa che l’umidità non passa e il bambino rimane asciutto e pulito più a lungo, senza soffrire irritazioni e fastidi. Tuttavia, questa varietà è altamente inquinante e molto più costosa dei pannolini di stoffa.

Pannolini di stoffa. Questi sono i primi pannolini che esistevano ed esistono ancora (modernizzati). Il loro principale vantaggio è il basso costo (dato che sono riutilizzabili), la cura della pelle (dato che prevengono lo sfregamento ed evitano il contatto con prodotti chimici) e la cura dell’ambiente.

Oggigiorno si possono trovare modelli in tessuto impermeabile con chiusure a scatto, velcro o elastico regolabile, molto pratici, funzionali ed estetici, dato che sono disponibili in diversi disegni, formati e colori molto vivaci, molto simili ai costumi da bagno.

Pannolini ecologici. Sono fatti di un tessuto esterno chiamato PUL, che respinge l’urina e impedisce alla pelle del bambino di sudare. All’interno hanno diversi strati assorbenti di microfibra, micropile o bambù, che inquinano molto meno della plastica.

Possono essere lavati diverse volte, dato che non si deteriorano facilmente. Proprio come i pannolini di stoffa, possono essere dotati di bottoni automatici, elastici o velcro, in diversi tipi di stampe, disegni e formati, adattabili a diversi usi ed esigenze specifiche.

Usa e getta Tessuto Eco-friendly
Materiali Polietilene, polipropilene, polpa di legno e polimeri, poliacrilato di sodio, ecc Cotone o tessuto impermeabile Micro fibra, micropile, bambù, PUL
Numero di usi per pannolino 1 solo uso Usi illimitati Usi multipli
Sistema di chiusura Adesivo Chiusura a scatto, velcro, elastico Chiusura a scatto, velcro, elastico
Costo comparativo Costoso, generalmente Molto economico Costoso
Caratteristiche principali Ampia varietà di modelli. Praticità Costo molto basso. Cura dell’ambiente materiali ecologici. Cura dell’ambiente

Criteri di acquisto

In quest’ultima sezione dell’articolo parleremo dei fattori più importanti da prendere in considerazione quando si acquistano i pannolini, dato che è un prodotto molto versatile e vario. Queste informazioni ti saranno di grande aiuto per scegliere il modello più adatto al tuo bambino:

  • Altri tipi di pannolini
  • Pannolini consigliati in base all’età
  • Materiali
  • Taglie
  • Sistema di chiusura

Altri tipi

Oltre a quelli menzionati nella tabella delle variabili, esistono altri tipi di pannolini adatti alle diverse esigenze dei più piccoli. Di seguito ne citeremo alcuni in modo che tu possa conoscere le loro principali caratteristiche e usi.

Slip per pannolini. Questo pannolino di stoffa ha nomi diversi a seconda del suo paese d’origine, infatti in alcuni posti è chiamato “bombachudo”, pannolino “calzón”, ecc. È progettato a forma di mutande, ma è molto più largo e comodo.

Questo pannolino impermeabile è utilizzato dai bambini più grandi, tra i 2 e i 3 anni, che iniziano ad andare in bagno da soli. Grazie alle loro arricciature, sono ideali per loro per tirare giù e tirare su se stessi quando vanno in bagno.

Pannolino da bagno. È impermeabile, quindi è progettato appositamente per permettere ai più piccoli di entrare in piscina senza il rischio di perdite o che il pannolino si slacci. Il suo formato è molto simile ai modelli usa e getta, ma non si gonfiano e non si staccano.

I pannolini Swim sono disponibili in diversi design e dimensioni, adatti alle esigenze specifiche di ogni bambino. Anche se possono essere utilizzati in qualsiasi fase, non sono raccomandati per i neonati, poiché la loro pelle è ancora molto sensibile.

Pannolini per la notte. Questi pannolini, che possono essere disponibili in formato usa e getta o a mutandina, sono più spessi e rinforzati, quindi forniscono un potere di assorbimento molto più efficace dei pannolini giornalieri e possono durare fino a 12 ore continue senza traboccare.

Possono essere utilizzati in qualsiasi fase del bambino; per questo motivo sono disponibili in una grande varietà di misure. Sono eccellenti per evitare l’irritazione causata dal portare i pannolini per lunghe ore e garantiscono un sonno continuo e piacevole al tuo bambino.

Pannolini consigliati in base all’età

Nei primi due o tre anni di vita ci sono molti cambiamenti nei bambini, quindi le loro esigenze cambiano anche in relazione al tipo di pannolino che è più adatto a loro. Ecco alcuni suggerimenti da considerare quando acquisti.

Neonati. Per i neonati raccomandiamo pannolini ipoallergenici e assorbenti che non irritano, arrossano o causano prurito e disagio alla loro pelle delicata. Possono essere usa e getta o di stoffa (questa seconda opzione non è molto pratica, dato che comporta il lavaggio di circa 8 pannolini al giorno).

È anche importante che siano comodi da indossare e da regolare (specialmente per i nuovi genitori) e che non sfreghino il cordone ombelicale. È essenziale in questa prima fase optare per un’opzione pratica e funzionale che non aggiunga alla fatica che già esiste in questi primi giorni.

Bambini fino a 2 anni. Durante i primi due anni di vita il bambino inizia a muoversi di più, a gattonare e poi a camminare, quindi il pannolino deve essere un po’ più resistente per sopportare il trambusto quotidiano senza il rischio di strapparsi o traboccare. Per questo motivo esistono modelli specifici per questa fase chiamati “Attivi”.

2 anni e oltre. Dall’età di 2 anni in poi, i bambini cominciano a superare i pannolini. Per questo motivo, ci sono modelli come le mutandine o i bloomer (come abbiamo menzionato nel punto precedente) ideali per passare dal cambio del pannolino alla biancheria intima (e perché possano tirarli su e giù da soli).

Materiali

I pannolini sono fatti di diversi tipi di materiali che determinano il loro aspetto, l’utilità, la qualità, la resistenza, ecc. Di seguito, descriveremo le caratteristiche principali delle materie prime più comunemente utilizzate per realizzare questo indumento essenziale.

Cloth. I primi pannolini di stoffa erano fatti di cotone, ma con il passare degli anni sono emersi materiali impermeabili che non lasciano passare l’umidità. Tuttavia, i modelli più classici esistono ancora, con alcune modifiche.

Grazie alla sua morbidezza, questa materia prima non causa allergie o irritazioni; è anche riutilizzabile, il che ti fa risparmiare un sacco di soldi. Le varianti più recenti sono generalmente progettate per bambini un po’ più grandi, anche se sono disponibili in tutte le taglie.

Per i neonati, che usano fino a 8 pannolini al giorno, le varianti di stoffa hanno un vantaggio e un difetto: da un lato, sono molto più economiche perché puoi riutilizzarle, e dall’altro, devi lavare i pannolini regolarmente, il che non è noioso e poco pratico.

Fibre eco-friendly. Questi pannolini sono fatti con strati assorbenti di micropile, microfibra o bambù, che sono materiali molto meno inquinanti della plastica, e il loro tessuto esterno è solitamente fatto di PUL. Sono abbastanza costosi, ma possono essere utilizzati più volte e sono disponibili in varie dimensioni.

Materiali plastici. La fodera esterna dei pannolini usa e getta è fatta di uno strato di polietilene, la fodera interna è fatta di polipropilene e il nucleo del pannolino di solito contiene polpa di legno e polimeri assorbenti come il poliacrilato di sodio. Sono adatti a tutte le fasi e sono molto pratici.

Puoi trovare una grande varietà e assortimento di pannolini sul mercato, adatti alle esigenze specifiche di ogni bambino. (Foto: fascinadora / 123rf.com)

Taglie

È importante che tu tenga conto della misura del pannolino in base all’età e al peso del tuo bambino, in modo che sia comodo, non troppo stretto e allo stesso tempo lo contenga. Ecco alcuni parametri che ti serviranno da guida:

R/N. Come indicano le sue iniziali, questa taglia è per neonati da 0 a 20 giorni di vita, con un peso da 2 a 4,5 chili, circa. Nella prima fase della vita è quando usano più pannolini, dato che ne hanno bisogno di 8 al giorno.

R/N+. La taglia R/N+ è per bambini dai 20 ai 40 giorni circa, che pesano tra i 3 e i 6 chili e consumano 7 pannolini al giorno, anche se i parametri servono solo come riferimento e possono essere variabili.

P. Può essere classificato con la P (Small) o con la S (Small). Questa taglia è per i bambini dai 2 ai 4 mesi, che pesano tra i 5 e i 7,5 chili. In questa fase, si stima che vengano utilizzati 6 pannolini al giorno.

M. La taglia M (Medium) è progettata per i bambini dai 5 ai 10 mesi, con un peso tra i 6 e i 9,5 chili, circa. Si stima che in questa fase usino circa 5 pannolini al giorno.

G. Questa taglia può essere classificata come G (Large) o L (Large). È per bambini dagli 11 ai 20 mesi, con un peso tra i 9 e i 12,5 chili. In questa fase, come per la taglia M, si calcolano 5 pannolini al giorno.

XG e XXG. La taglia XG o XL è per bambini dai 21 ai 26 mesi, con un peso tra i 12 e i 15 chili circa. La taglia XXG o XXL è per i bambini dai 26 mesi in poi che pesano più di 14 chili. Per entrambe le taglie si calcolano 4 pannolini al giorno.

È importante che la taglia del pannolino sia quella giusta in modo che non sia troppo stretto e allo stesso tempo contenga il bambino. (Foto: tiagozr / 123rf.com)

Sistema di chiusura

Il sistema di chiusura del pannolino non è una questione secondaria, dato che è un indumento che metteremo e toglieremo costantemente (soprattutto nella prima fase della vita del bambino), quindi è importante che sia pratico e comodo. Ecco i due tipi più comuni:

Adesivo. Questo è il sistema di fissaggio adesivo più comune al giorno d’oggi, poiché è quello utilizzato nei pannolini usa e getta. Devi stringerlo quanto basta in modo che non sia troppo allentato, ma non troppo stretto da far male o infastidire il bambino (cerca di non farlo troppe volte in modo che la colla non si stacchi).

Snap o Velcro. I pannolini di stoffa più moderni, così come quelli ecologici, di solito sono dotati di un sistema di chiusura fatto di bottoni a pressione o velcro, che dà loro un aspetto simile ai pantaloncini o agli shorts. Possono anche avere un elastico raccolto (per bambini un po’ più grandi).

(Foto dell’immagine in evidenza: Angela Waye / 123rf.com )

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni