Se stai entrando nel mondo della pittura ad olio o se sei un amante dell’arte in generale, sei nel posto giusto! Questo articolo ti aiuterà a conoscere meglio questa tecnica, a scoprire quali sono i migliori prodotti per praticarla e anche tante altre informazioni utili al riguardo. Potrai così scegliere tra le diverse opportunità offerte dal mercato in base al loro rapporto qualità/prezzo.

Troverai inoltre qualche piccolo trucco e consiglio per farti un’idea della tecnica da usare. Non siamo esperte artiste, ma ci piacciono tutti gli hobby e la pittura a olio, che spesso viene ignorata, si merita di entrare nella vita di tutte noi. Se stai cercando una nuova passione da aggiungere a quelle che già hai, leggi la nostra guida!

Le cose più importanti in breve

  • La pittura a olio è una tecnica pittorica graduale, dato il suo lento processo di asciugatura, quindi si sconsiglia di usarla per piccoli schizzi o per la pittura veloce, dove si useranno altre tecniche, come acquerelli o acrilici.
  • I vantaggi della pittura a olio risiedono nella possibilità di modificarla costantemente, nell’applicazione di un’infinità di strati da più generici a più particolari e nella facoltà di aggiungere pasta materica per creare consistenze e volumi.
  • Al momento di scegliere un particolare tipo di colori a olio, dobbiamo tenere in considerazione l’ampiezza della gamma cromatica che vogliamo applicare all’opera, se preferiamo pigmenti naturali o sintetici, il livello della nostra capacità di controllare luce e colore, la facilità di miscelazione e se contiamo di usare tecniche di trasparenza come la velatura oppure no.

Classifica: I migliori prodotti per la pittura a olio sul mercato

Qui di seguito ti presentiamo un elenco dei migliori prodotti per pittura a olio, realizzato dopo un’esauriente indagine effettuata sul rapporto qualità-prezzo delle marche più conosciute e utilizzate dagli artisti contemporanei. Abbiamo anche aggiunto una breve analisi e un riassunto delle recensioni degli acquirenti per aiutarti nella tua scelta.

Posto n°1: Set di 10 colori ad olio Daler-Rowney

Daler-Rowney, azienda Inglese leader nel settore della pittura artistica, mette a disposizione un set di 10 colori ad olio in tubetti da 38 ml. Le tinte disponibili sono: nero avorio, bianco titanio, giallo limone, rosso di cadmio, cremisi, blu oltremare, verde vescica, ocra, terra di Siena bruciata e terra d’ombra bruciata.

Il marchio fra gli artisti è un po’ una garanzia, e le recensioni confermano la qualità del prodotto. Sebbene esistano alternative più professionali (e costose), questo set risulta il miglior compromesso fra prezzo e qualità, fra quantità di colore e varietà. I tempi di asciugatura sono comprensibilmente più lunghi rispetto alle tinte economiche.

Posto n°2: Set di 24 tubetti per pittura ad olio Zenacolor

Il set di colori ad olio Zenacolor comprende 24 tubetti da 12 ml, con tinte brillanti e facili da mescolare. I colori presenti sono nero, bianco, grigio, e diverse tonalità di marrone, rosso, giallo, verde e blu. Sono adatti per la pittura su tela, cartapesta, argilla, legno e carta.

Nel complesso gli acquirenti si ritengono soddisfatti del set: ottima la gamma di colori disponibili, e sono generalmente considerati facili da mescolare e applicare. Naturalmente non hanno la stessa qualità delle tinte professionali, e a detta di qualcuno sembra che alcuni colori perdano presto brillantezza e vivacità, ma il costo contenuto li rende ottimi per i principianti.

Posto n°3: Set da viaggio di pittura e disegno Royal & Langnickel

Royal & Langnickel propone un pratico set da viaggio composto da 104 pezzi: si presenta come una valigetta in legno al cui interno trovano posto 12 tubetti con colori ad olio ed altrettanti ad acqua e acrilici, con in più 6 pennelli, 2 tele, una palette ed una tavolozza, oltre che pastelli, matite e strumenti per ogni evenienza.

La valigetta è utile e capiente, anche se ingombrante, e la parte superiore può essere trasformata in un supporto per disegnare o dipingere (comodo, ma meno pratico di un vero cavalletto). La varietà di strumenti e accessori è eccezionale, pur non essendo di qualità premium. È un ritenuto un buon set, ottimo per bambini e artisti in erba o avvezzi a tecniche differenti.

Posto n°4: Set di 24 tubetti per pittura ad olio Coloré

Il set di tinture ad olio di Coloré si presenta come una batteria di colori che includono bianco di titanio, nero d’avorio, grigio-nero, grigio di Payne, viola, e diverse tonalità che vanno dal verde al giallo, dall’arancione al rosso, dal blu al turchese, dal marrone all’ocra.

Chi ha provato le tinte Coloré si ritiene soddisfatto dell’acquisto: considerando il prezzo, la qualità è piuttosto buona e le pennellate risultano fluide e precise, mentre la varietà di colori è davvero ottima, sebbene i tubetti ne risentano per quantità, essendo da 12 ml ciascuno.

Posto n°5: Palette di 8 colori ZenART

ZenART propone una serie di 3 palette da 8 colori ad olio in tubetti da 45 ml, ognuna caratterizzata da tonalità pensate per lavori specifici: la Essentials mette a disposizione i colori primari, ovvero bianco e nero, e due tonalità di blu, rosso e giallo; la Impressionist porta con sé un bianco e colori particolarmente vivaci e lucenti; La Portrait offre invece nuance più scure, ideali per i ritratti.

Il prodotto è certamente pensato per gli artisti più pretenziosi, che ne confermano l’alta qualità dei pigmenti e l’ottima consistenza delle tinture, facendo notare come il prezzo sia più che meritato. Viene anche suggerito di comprare almeno due delle palette disponibili, in modo da avere a disposizione una più ampia gamma di colori.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla pittura a olio

Prima di acquistare dei colori a olio, è fondamentale conoscere gli aspetti principali di questi prodotti. In tal modo, saprai che cosa è importante e cosa no al momento di scegliere una marca. Abbiamo affrontato gli aspetti più rilevanti della pittura a olio e risposto alle domande più frequenti tra le persone che vogliono approfondire quest’arte.

pittura-a-olio-prima-xcyp1

È importante scegliere una marca che ti permetta di ottenere la massima gamma possibile di pigmenti. (Fonte: Vadim Guzhva: 36151596/ 123rf.com)

Che cos’è la pittura a olio e quali vantaggi offre?

La pittura a olio è una tecnica pittorica basata sulla miscela di pigmenti e olio, principalmente di estratto di semi di lino, che svolge funzione di legante. Si può dipingere su un’infinità di supporti, come per esempio tele (normalmente di lino o cotone), legno, metallo o pareti.

Da una parte, tra i vantaggi di questa tecnica di pittura abbiamo il fatto che permette la modifica in maniera prolungata dell’opera, grazie all’asciugatura lenta, con una conservazione e intensità di colori uniche. Grazie alla sua resistenza al deterioramento, dall’antichità a oggi si sono conservate migliaia di opere.

Per quanto riguarda invece gli aspetti negativi che diversi artisti lamentano, c’è l’asciugatura che è estremamente lenta. Poi l’utilizzo e il dominio dei colori, che risulta piuttosto difficile, dato che non ci sono limiti di strati o miscelazioni, e infine occorre avere una notevole competenza pittorica.

Vantaggi
  • Realizzazione dell’opera senza fretta
  • Modifica prolungata dell’opera
  • Il colore asciutto o bagnato non cambia. Controllo sul risultato finale
  • Intensità di colore unica
  • Tecnica utilizzabile su un’infinità di supporti
  • Resistenza al deterioramento
Svantaggi
  • Asciugatura lenta
  • Difficoltà di utilizzo
  • Poca nitidezza dato che permette un’infinità di strati

Come si dipinge a olio?

Per cominciare, è fondamentale avere già deciso precedentemente l’idea per un disegno. La modalità di applicazione del colore consiste nella sovrapposizione di più strati, iniziando dalle zone di luce e ombra. Poi, si passa alle grandi zone di colore di maggiore intensità. Infine, bisogna occuparsi dei dettagli dell’opera.

È importante sapere che ciascuno strato sovrapposto deve essere leggermente più carico di olio del precedente e, soprattutto, bisogna aspettare che uno strato sia asciutto prima di procedere alla stesura del successivo.

Con che cosa si diluisce la pittura a olio?

L’olio di lino estratto dai semi di lino è un materiale fondamentale per la pittura a olio, dato che lo si può utilizzare sia come legante che come diluente. L’essenza di trementina è il diluente tradizionalmente usato da generazioni e generazioni di artisti. Oggi si usa anche l’acquaragia, per diluire in maniera economica ed efficace allo stesso tempo.

foco

Sapevi che, data l’evoluzione contemporanea del mondo della pittura, oggi possiamo trovare la pittura a olio in diversi ambiti, come cere o pastelli a base di pigmenti, oli e cere adatti per qualsiasi superficie?

A che cosa serve la pittura a olio?

La pittura a olio serve per creazioni artistiche a strati, di dimensioni o spessore considerevoli, e per quadri dipinti in modo lento e preciso, dato che il tempo di asciugatura è molto lungo a causa della densità dei materiali usati. Però, allo stesso tempo, può servire anche per creazione surrealiste dove l’artista vuole giocare con il volume e i materiali.

Con che cosa si dipinge a olio?

Con un pennello per un risultato più preciso, con una spatola per grandi strati di colore, con le mani per offrire maggiore espressività personale e con qualsiasi superficie che ti venga in mente per conferire alla tua opera una struttura originale, come carta o tele. Possiamo miscelare i colori con pasta materica, ma anche polvere inerte o pasta modellabile, per creare volumi e strutture.

Come si dipinge a olio con la spatola?

Dipingere con la spatola offre molti vantaggi:

  • La riduzione del logoramento dei pennelli
  • Una pulizia molto più semplice
  • La possibilità di applicare strati spessi
  • La rimozione della pittura in caso di errori
  • Conferire all’opera naturalezza e velocità

È importante evitare solventi per diluire la pittura a olio. La consistenza ideale della pittura, in questo caso, si ottiene quando non si stacca dalla spatola durante i movimenti.

Che cosa dipingere a olio?

Se sei un principiante, si consiglia di preparare in precedenza uno schizzo dal tema semplice, come una natura morta, o la copia di una fotografia, nel caso non fossi un esperto di disegno. Più avanti potrai iniziare con composizioni più complesse, come ritratti o paesaggi.

Consiglio: Utilizzare una fotografia per essere consapevoli del risultato che si desidera ottenere è sempre molto utile.

pittura-a-olio-quadro-xcyp1

L’olio di lino estratto dai semi di lino è un materiale fondamentale per la pittura a olio. (Fonte: Boyan Dimitrov : 37926607/ 123rf.com)

Quali sono le differenze tra dipingere a olio e dipingere con gli acrilici?

Mentre la pittura a olio prevede un processo di asciugatura più lento, l’acrilico prevede un’asciugatura istantanea. Come abbiamo detto nei paragrafi precedenti, ciò presenta vantaggi e svantaggi, a seconda del tipo di opera che si desidera creare, del tuo livello di abilità pittorica e del tuo stile.

Come dipingere a olio e con gli acrilici insieme?

La pittura a olio e la pittura acrilica si possono combinare, tenendo però in considerazione che puoi usarle insieme sul supporto soltanto in un ordine specifico. Prima dovresti applicare gli acrilici, dato che questi creano una pellicola plastica sul supporto, che permetterà ai colori ad olio di aderire senza problemi.

Criteri di acquisto

Dopo qualche informazione di carattere generale e i prodotti che secondo noi sono tra i migliori per iniziarea dipingere a olio, adesso è il momento degli aspetti da considerare prima di effettuare l’acquisto. I criteri che dovresti sempre esaminare prima di comprare dei colori a olio sono i seguenti:

  • Marca e numero di tonalità
  • Densità e trasparenze offerte
  • Pigmenti naturali o sintetici
  • Livello di conoscenze pittoriche
  • Facilità di miscelazione

Marca e numero di tonalità

Se sei un pittore di livello avanzato nella pittura a olio o hai intenzione di esserlo in futuro, saprai che, al momento di creare i quadri, si tende a scegliere una marca e a rimanerle fedeli per ottenere una maggiore padronanza del prodotto. Perciò è consigliabile scegliere una marca che ti permetta di avere a disposizione la più ampia gamma di pigmenti possibile, così da non essere in alcun modo limitato.

È sempre utile poter contare sul maggior numero possibile di colori per ottenere un risultato ricco di sfumature e non ritrovarsi con il problema che la marca che hai scelto e con cui lavori da tempo non offra un determinato colore, costringendoti così ad utilizzarne un’altra che forse non è di tuo gradimento o che non sai padroneggiare come la tua preferita di sempre.

foco

Sapevi che grazie alla resistenza della pittura a olio oggi conserviamo opere pittoriche antiche di migliaia di anni di maestri come Leonardo Da Vinci con la sua “Gioconda”, Michelangelo con il suo affresco nella Cappella Sistina, Bosch con il “Giardino delle delizie”, Munch con il suo capolavoro “L’urlo” e molti altri?

Densità e trasparenze offerte

A seconda del tipo di opera che desideri creare, i livelli di opacità offerti da ciascun venditore saranno più o meno importanti. Se la tua idea è di realizzare velature, scegli una marca che con la sua gamma di prodotti offra questa caratteristica. Se non è ciò a cui punti, puoi concentrarti su altre caratteristiche che soddisfino le tue esigenze.

Esistono diverse tecniche pittoriche a olio, come dipingere a strati, dai più sottili ai più densi, la cosiddetta “pittura indiretta”. La tecnica chiamata “bagnato su bagnato” o “pittura diretta” consiste invece nel dipingere in una sola seduta continua, senza attendere l’asciugatura. Le “velature” si ottengono realizzando strati sottili sopra altri più opachi. Infine, esistono anche altre tecniche per conferire consistenza, come lo “sfregazzo”.

pittura-a-olio-pennelli-xcyp1

La consistenza ideale della pittura per spatola si ottiene quando non si stacca dalla spatola durante i movimenti.
(Fonte: Antonio Diaz: 45584179/ 123rf.com)

Pigmenti naturali o sintetici

Possiamo definire un pigmento come un materiale che cambia la luce che riflette, a seconda dell’assorbimento del colore che offre. È importante sottolineare che i pigmenti sintetici si sono sviluppati molto ma, come in ogni cosa, quelli tradizionali hanno sempre un tocco distintivo. La scelta tra i due dipende da molti fattori, come l’economicità o il risultato che si vuole ottenere.

I pigmenti naturali sono quelli estratti da elementi naturali, appunto. Possono essere di origine organica (sostanze carboniche, vegetali o animali) oppure inorganica o minerale. I loro vantaggi sono un tocco unico e un risultato cromatico naturale, mentre il loro prezzo è un po’ più alto e le loro gamme cromatiche limitate.

Per quanto riguarda i pigmenti sintetici o artificiali, derivano dalla produzione mediante reazioni chimiche. I loro vantaggi sono il prezzo, l’infinità di gamme cromatiche e un risultato di colorazione precisa. Gli svantaggi sono un risultato più plastico e meno naturale e la difficile miscelazione con gli oli estratti dai pigmenti naturali.

foco

Per iniziare un dipinto a olio è consigliabile partire dalla base di uno studio precedente dell’opera, da zone di chiaroscuro e intensità dei colori. È importante avviare il dipinto a partire da uno schizzo o da un’immagine già preparati per non perdere il riferimento del risultato finale che vogliamo ottenere.

Livello di conoscenza pittorica

A seconda del tuo livello di conoscenze, è consigliabile puntare su una marca di colori a olio meno grassa, perché quanto più olio contiene la miscela, tanto più difficile sarà controllare il risultato. Per questo, ai principianti consigliamo la marca Zenacolor o Royal & Langnickel e ai pittori un po’ più esperti Daler-Rowney, Zenart o Winsor & Newton, a seconda del risultato desiderato.

È importante che, al momento di iniziare a creare, un artista che muove i primi passi nella pittura a olio conosca e abbia sperimentato i suoi elementi o le sue regole di base. Si tratta delle tecniche “grasso su magro” e “spesso su sottile” e, infine, della consapevolezza di utilizzare un buon supporto, dato che questa tecnica pittorica è solitamente più pesante del supporto stesso.

pittura-a-olio-surrealista-xcyp1

La pittura a olio serve per creazioni surrealiste dove l’artista vuole giocare con il volume e la materia.
(Fonte: Tithi Luadthong: 46375090/ 123rf.com)

Facilità di miscelazione

La facilità di miscelazione è importante, non solo per ottenere la tonalità più precisa possibile, ma anche se desideriamo per qualche motivo mescolare marche diverse. Per combinare risultati diversi, è fondamentale che i colori a olio non si respingano tra loro a causa delle diverse qualità dei pigmenti o dell’olio di cui sono composti.

Dato che la pittura a olio può richiedere giorni o settimane per asciugarsi, a seconda della temperatura dell’ambiente e dell’umidità, gli artisti la considerano una tecnica pittorica dove la miscela deve essere uno degli elementi più importanti. Occorre miscelare i colori in varie sedute, a mano a mano che si procede con l’opera.

Conclusioni

La pittura a olio è la tecnica pittorica più antica dato che, per realizzarla, sono necessari soltanto pigmenti e oli, materiali che hanno accompagnato l’uomo durante la sua evoluzione. Ma è anche una tecnica in costante evoluzione, dato che è considerata tra le più interessanti in quanto a intensità di colore e conservazione nel corso del tempo.

Abbiamo visto che è una tecnica piuttosto difficile da padroneggiare, a causa del suo lento processo di asciugatura e della stesura del colore a strati; in ogni fase del suo procedimento di ossidazione, il risultato può cambiare. Allo stesso tempo, è un tipo di pittura che offre infinite possibilità, dato che si può giocare con consistenze, supporti e tecniche. Provala e raccontaci la tua esperienza!

Ci auguriamo che questo articolo sulla pittura a olio ti sia stato utile per farti un’idea più precisa del tipo di materiali o marche più adatti a te a seconda dei tuoi criteri di ricerca, e che ti abbia invogliato ad addentrarti in questo mondo tanto appassionante o ad approfondire le tue conoscenze di questa tecnica pittorica.

Lasciaci un commento e, se ti è piaciuto, condividi questo articolo sui social network per aiutare altri amanti dell’arte con le loro opere ad olio!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Dean Drobot: 49773700/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
49 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...