Ultimo aggiornamento: 21/04/2020

Come scegliamo

12Prodotto analizzati

22Ore impiegate

5Studi valutati

66Commenti raccolti

Ci sono vari metodi per eliminare i peli indesiderati, tra i quali la ceretta calda. I macchinari per la cera, conosciuti come scaldacera, sono una delle soluzioni migliori che esistano per potersi depilare a casa e garantirsi un risultato come quello dall’estetista. È pratico, facile da usare ed economico. Con questo apparecchio non c’è bisogno di andare al centro estetico per avere una pelle morbida e liscia.

La tecnica della depilazione esiste da centinaia d’anni. Probabilmente, gli antichi egizi furono gli iniziatori di questo rituale, grazie ai loro alti standard estetici ed igienici. Benché usata principalmente dalle donne, durante gli ultimi anni la depilazione è diventata indispensabile anche per molti uomini. Quindi, se anche tu sei interessato a questo prodotto, leggi la guida che abbiamo preparato per scoprire tutto sullo scaldacera migliore dell’anno.

Le cose più importanti in breve

  • Una delle cose più importanti prima di comprare uno scaldacera è controllare la sua capacità. Ciò dipende sempre dall’uso che ne farai (o dalle zone del corpo che vuoi depilare) e dalla frequenza con cui lo userai. Gli scaldacera professionali hanno una capacità di oltre 300 ml, ma ce ne sono anche di più piccoli per uso domestico.
  • Il secondo aspetto da considerare è la potenza e il termostato dello scadacera. Ti consigliamo di cercarne uno che lavori ad almeno 100 watt di potenza per riscaldare la cera in modo facile e veloce. Il termostato serve a scegliere la temperatura a cui vuoi sciogliere la cera.
  • Infine, è fondamentale, prima di acquistare uno scaldacera, considerare alcuni criteri per assicurarsi di fare un acquisto soddisfacente. In questo articolo esploriamo alcuni degli aspetti da tenere a mente prima di comprare uno scaldacera, quali la dimensione, gli accessori, la potenza ed altri.

I migliori scaldacera sul mercato: la nostra selezione

Quando decidi di acquistare uno scaldacera dovresti prestare attenzione alle varie funzioni e potenzialità dell’apparecchio come capacità, potenza, qualità del termostato ecc. Per schiarirti le idee, in questo paragrafo ti mostreremo i migliori scaldacera che esistono oggi sul mercato, elencandone le caratteristiche. In questo modo, saprai quali sono i prodotti migliori a disposizione e potrai decidere quali siano i più adatti alle tue esigenze.

Il kit scaldacera con il miglior rapporto qualità-prezzo

Lo scaldacera proposto da Luckyfine risulta essere uno dei più venduti grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo offerto. Il contenitore in acciaio inox e la cera (naturale) compresa nel kit sono ideali per effettuare una ceretta come dall’estetista. Lo schermo LCD è preciso nel mostrare la temperatura, che può essere regolata tramite manopola. Secondo gli acquirenti è un prodotto ottimo, è completo, facile da usare a da pulire.

Lo scaldacera più conveniente

Lo scaldacera Labor Pro Life raggiunge una temperatura massima di 106 °C (regolabile) e ha un contenitore estraibile per una maggior praticità. Può essere usato con diversi tipi di cere e per la sua praticità viene considerato un prodotto semi professionale. Non è facilissimo regolare la temperatura, ma secondo chi l’ha comprato è comunque intuitivo e non ci si ustiona. Alcuni lo ritengono affidabile anche perché è made in Italy.

Il kit scaldacera più venduto

Mistral è un altro scaldacera che piace molto agli acquirenti, soprattutto per il kit completo che permette di usarlo fin da subito senza comprare altro. Viene consigliato soprattutto per le cere in barattolo, con una capacità di 400 ml. Secondo le recensioni è pratico, ottimo il prezzo e facile da usare nonostante la mancanza delle istruzioni.

Lo scaldacera preferito dai professionisti

Xanitalia propone uno scaldacera professionale compreso di due spatole stendicera in acciaio inox, un latte togliecera in confezione da 500 ml, 3 diverse fragranze per le cere e strisce anallergiche. Le recensioni totalmente positive, confermano la professionalità del prodotto, che scalda velocemente e dura a lungo (persone rilasciano commenti anche a distanza di tempo). Pur costando di più, risulta essere un buon investimento.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli scaldacera

Prima di acquistare uno scaldacera devi chiederti quali sono le tue esigenze o quali requisiti e accessori deve avere l’apparecchio per poterlo utilizzare al meglio. Affinchè tu possa sciogliere ogni dubbio su questo apparecchio, abbiamo risposto alle domande più frequenti degli utilizzatori, inoltre ti spieghiamo i vari tipi di scaldacera esistenti.

La comodità dello scaldacera lo rende un prodotto molto popolare tra i suoi utilizzatori. (Fonte: Belchonock: 97751867/ 123rf.com)

Cos’è uno scaldacera e quali sono i suoi vantaggi?

Lo scaldacera è una sorta di pentolino elettrico che serve a riscaldare barre di cera fredda fino a fonderle completamente. La sua caratteristica principale, che lo differenzia da un pentolino ordinario, è che è capace di mantenere la temperatura adatta per far si che la cera non si solidifichi nuovamente né si bruci.

Gli scaldacera sono molto più veloci di un pentolino normale. Hanno un sistema di filtro che pulisce la cera già usata, rendendola molto più igienica e duratura. Non a caso, molti dispongono di un termostato per mantenere più a lungo la temperatura desiderata.

La cera calda rimane uno dei metodi più usati per eliminare i peli indesiderati. I suoi risultati sono eccellenti, poiché il calore aiuta ad apire i pori e fa si che il pelo si strappi facilmente. Di seguito ti presentiamo una tabella con vantaggi e svantaggi di questo metodo di depilazione.

Vantaggi
  • Rapida
  • Facile da usare
  • Ritarda la ricrescita dei peli
  • Esfolia la pelle, lasciandola più morbida e liscia
  • Elimina il pelo dalla radice
Svantaggi
  • Può bruciare la pelle
  • Non è consigliata per le pelli sensibili
  • Dolorosa
  • Non adatta per persone con vene varicose

Come riscaldo la cera nello scaldacera?

Il funzionamento dipenderà sempre dal tipo di dispositivo che hai o scegli. Esiste un mercato vasto e vario. Gli scaldacera professionali hanno pentolini con una capacità di oltre 300 ml, per cui hanno bisogno di più cera, tempo e potenza per funzionare. Ci sono poi gli apparecchi da casa con capacità inferiore.

Nonostante la differenza tra un dispositivo e l’altro, la regole base valida per tutti è di riscaldare sempre la cera alla temperatura massima disponibile per scioglierla nel minor tempo possibile. Una volta che la cera raggiunge i 40/50 °C si può utilizzare senza grandi rischi. Questa regola generale non vale in caso di pelli molto sensibili.

Gli scaldacera migliori hanno un termostato incorporato. (Fonte: puhhha: 60240778/ 123rf.com)

Come usare uno scaldacera con filtro?

Questo processo è abbastanza semplice. A seconda dell’apparecchio, il filtro avrà una certa posizione. In alcuni scaldacera si trova sopra lo stesso pentolino, in altri è invece un contenitore separato. In entrambi i casi, la cera usata si pone sul filtro ad una temperatura di 125 °C, il che, allo stesso tempo, la sterilizza e permettere di riutilizzarla una volta raffreddata.

Tuttavia, esiste una grande varietà di cere sul mercato. Il prodotto che scegli farà la differenza. Una cera di alta qualità può essere usata varie volte senza perdere la sua efficacia o bruciarsi. Invece una cera più economica, una volta filtrata, si scioglie più velocemente e non riesce a strappare il pelo alla radice.

Come pulire il mio scaldacera?

Su Internet trovi molto consigli per la pulizia del tuo scaldacera. Noi ti consigliamo di mettere l’apparecchio a riscaldarsi come se dovessi usarlo. Una volta che il contenitore è caldo e i residui di cera all’interno cominciano a sciogliersi, spegnilo (molto importante per evitare incidenti).

Poi, prendi un batuffolo di cotone, inzuppalo nell’alcool e passalo all’interno del recipiente prima che si raffreddi. Vedrai che la cera aderirà al cotone. Quando il batuffolo si sporca, cambialo e continua a pulire fino a eliminare tutti i resti di cera e far tornare il tuo scaldacera come nuovo.

Puoi anche usare alcool denaturato o a 90 °C per pulire l’interno dell’apparecchio. Sul mercato esistono anche molti prodotti specifici per la pulizia degli scaldacera, che puoi acquistare in negozi specializzati o anche su Internet.

Gli scaldacera sono molto più rapidi di un pentolino tradizionale. (Fonte: Elena Volf: 114857006/ 123rf.com)

Vale la pena comprare uno scaldacera con termostato?

Si, i migliori scaldacera dispongono di un termostato incorporato per permetterti di scegliere e mantenere la temperatura della cera. D’altro canto, ci sono alcuni modelli che includono coperchi trasparenti per monitorare e provare la cera. Con questo sistema potremo sapere se è calda o si è raffredata.

È sempre consigliabile non perdere di vista la temperatura. La cera eccessivamente calda può essere molto pericolosa e provocare non solo dolore, ma anche lasciare segni sulla pelle. Inoltre, il corretto utilizzo prolunga la durata della cera. Se eccediamo sempre con la temperatura, la cera si brucerà rapidamente e non potremo riutilizzarla molte volte.

Quali tipi di scaldacera esistono?

La depilazione a cera calda è considerata uno dei metodi di depilazione più efficaci. L’alta temperatura dilata i follicoli, rendendo l’eliminazione dei peli più facile. Questo processo richiede però una certa abilità manuale e conoscenza per maneggiare la cera fusa senza danneggiare o bruciare la pelle.
Inoltre, esistono vari scaldacera sul mercato. Di seguito, troverai una tabella che riassume le principali differenze di ciascun tipo:

Caratteristica Scaldacera roll-on Scaldacera con secchiello elettrico
Forma Piccolo e facile da maneggiare, quasi come un epilatore elettrico. Pentolino che si riscalda.
Uso Ha un’estremità a forma di rullo (molto pratico), ma difficile da maneggiare nelle piccole aree. Applicandosi con una spatola, può arrivare in ogni parte del corpo.
Prezzo Non è molto economico. Ha bisogno di una nuova cartuccia ad ogni uso. Più economico, perché la cera si può riutilizzare.
Difficoltà Opzione eccellente per principianti. Il rullo dosa la quantità di cera necessaria. L’apparecchio regola la temperatura. Sono necessarie un po’ di pratica e conoscenza.

Criteri di acquisto

Nel momento in cui decidi di comprare il tuo scaldacera, è importante conoscere e considerare alcuni fattori che ti aiuteranno a scegliere meglio. Di seguito, ti mostriamo i criteri che consideriamo importanti prima di scegliere uno scaldacera.

  • Termostato
  • Dimensione
  • Accessori
  • Potenza
  • Funzioni

Termostato

La temperatura è il più grande indicatore di rischio. Se la cera è troppo fredda la sua aderenza sarà insufficiente e non eliminerà correttamente i peli. Questo farà si che la persona tenda a ripassare più volte su una stessa zona, provocando irritazione della pelle e dolore. Al contrario, se la cera é troppo calda, può provocare ustioni notevoli.

I migliori scaldacera includono un termostato automatico, che si spegne quando si raggiunge il punto massimo di riscaldamento o quando il dispositivo si raffredda. Con questo sistema, la cera si mantiene sempre ad una temperatura adeguata.

La cera calda rimane uno dei metodi più utilizzati per eliminare i peli corporei. (Fonte: Kaspars Grinvalds: 38859022/ 123rf.com)

Dimensione

La dimensione dipende dall’uso che ne farai. Gli scaldacera professionali hanno una capacità di oltre 300 ml e sono pensati per un uso costante, perché hanno bisogno di molta cera per mantenere la temperatura e la consistenza adeguata. Questi dispositivi sono ideali per i centri estetici.

Per un uso domestico, occasionale o semplicemente per piccole aree come sopracciglia, labbra, ascelle o parti intime é consigliabile usare apparecchi di piccole dimensioni/capacità.

Accessori

A seconda del modello che scegli, troverai diversi accessori che ti faciliteranno l’utilizzo. Alcuni scaldacera includono la cera stessa, e nel migliore dei casi, ne hanno vari tipi. Questo è utile quando non conosci bene le varie cere e le loro differenze.

Altri prodotti includono palette, ciotole o pentolini di alluminio extra, tra le altre cose. Gli accessori sono sempre utili, specialmente se stai acquistando uno scaldacera per la prima volta. Se non ne hai, dovrai comprarli separatamente, il che significa fare un’ulteriore spesa.

Potenza

Sono necessarie alte temperature per riuscire a sciogliere la cera velocemente. Un buono scaldacera deve riscaldarla rapidamente e mantere la temperatura durante il tempo della depilazione. Pertanto, la potenza è una caratteristica indispensabile nella scelta prima di un acquisto.

La potenza più comune per gli scaldacera é di circa 100 watt, anche se quelli professionali possono raggiungere i 300 watt. In tal caso, il tempo di riscaldamento dipende anche dalla quantità di cera che si utilizza. La temperatura ideale per fondere la cera é di 60 °C circa che poi però, deve essere regolata sencondo la sensibilità della pelle.

Funzioni

Le funzioni più comuni sono gli indicatori LED. Alcuni scaldacera sono equipaggiati con luci di avvertimento che si illuminano quando il dispositivo é connesso alla fonte di energia e/o quando si raggiunge la temperatura ideale.

Un’altra funzione é quella del termostato regolabile. Si riferisce agli scaldacera di deposito, che permettono di selezionare vari livelli di temperatura. Normalmente ci sono tre livelli; basso, medio e alto.
Infine, esiste la disconnessione automatica. I dispositivi più sofisticati si disconnettono automaticamente quando la temperatura raggiunge livelli molto alti, così da non surriscaldare la cera.

Conclusioni

Gli scaldacera sono un valido aiuto per la depilazione in casa. Le proprietà e i vantaggi della cera rispetto ad altri metodi di depilazione sono notevoli. Eliminando il pelo alla radice, la ricrescita viene ritardata a lungo. Inoltre, la pelle appare idratata e morbida.

Per questo, nonostante continuino a comparire nuovi metodi per eliminare i peli indesiderati, la cera resta uno dei metodi preferiti dalla gente. Perciò ricorda che per scegliere lo scaldacera giusto devi considerare la capacità, la potenza e le dimensioni oltre che la presenza o meno del termostato e le varie funzioni.

Speriamo che dopo questo articolo tu possa fare una buona scelta e sia più preparato sull’argomento. Se ti è piaciuta la nostra guida sugli scaldacera, condividila sui social o lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Fabio Alcini: 28138111/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Dalila Coviello Scrittrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.