Se ti è già capitato di vedere sui tuoi vestiti i cosiddetti “fiocchi di neve”, sai bene che la forfora può essere fastidiosa ed imbarazzante. La buona notizia è che combinando l’uso di uno shampoo antiforfora con una corretta tecnica di lavaggio, potrai ridurre questo problema o addirittura eliminarlo completamente.

La forfora è un problema che tutti conoscono. La verità è che si tratta di una patologia molto comune, quindi non dovrebbe causare vergogna o inibizione. Ci sono casi più o meno gravi, ma fortunatamente tutti sono trattabili. In questo articolo ti spieghiamo come. Continua a leggere per saperne di più!

Le cose più importanti in breve

  • Bisogna sottolineare che uno shampoo antiforfora non ha solo il compito di combattere la forfora, ma anche quello di contribuire a rendere i capelli morbidi e sani.
  • Prova a cercare uno shampoo antiforfora che contenga ingredienti come lo zinco piritione, solfuro di selenio, sostanze detergenti ed addolcenti.
  • Analizza bene gli ingredienti dello shampoo antiforfora, soprattutto se sei allergico ad alcuni componenti, se sei incinta o se stai allattando al seno. Vedremo questo tema in modo più approfondito nella sezione “Criteri d’acquisto”.

I migliori shampoo antiforfora sul mercato: la nostra selezione

Ora sì, è arrivato il momento di conoscere quelli che sono considerati dagli utenti i migliori shampoo antiforfora. Fai attenzione alla descrizione che facciamo di ciascun prodotto, così potrai scegliere in modo responsabile in base alle necessità dei tuoi capelli. Continua a leggere per capire di cosa stiamo parlando!

Il più apprezzato dagli utenti

Confezione da 100 ml di shampoo antiforfora ed anti-ricomparsa. Gli acquirenti sono molto soddisfatti dell’efficacia del prodotto e dei risultati ottenuti. Per eliminare la forfora ed alleviare il prurito si consigliano lavaggi con frequenza di tre volte a settimana per due settimane. In fase di mantenimento, per prevenire la comparsa di forfora, si consiglia di utilizzarlo una volta a settimana. Contiene zinco piritione ed è dermatologicamente testato.

Quello ad azione più rapida

Flacone da 200 ml consigliato per capelli grassi, forfora e prurito, che elimina la forfora fin dal primo uso. Alla prima applicazione si applica sui capelli bagnati e si lascia agire due minuti prima di risciacquare, mentre dalle applicazioni seguenti si applica, si massaggia e si risciacqua. L’efficacia del prodotto è clinicamente testata: un trattamento di quattro settimane garantisce un’azione antiricomparsa per le sei settimane seguenti. Contiene disolfuro di selenio.

Il più conveniente

Bottiglia da 1000 ml di Shampoo della linea Specifique di Kerastase pensata per risolvere le problematiche del cuoio capelluto. Questo prodotto può essere utilizzato sia per il trattamento della forfora grassa che di quella secca. Gli acquirenti lo apprezzano anche per l’eccellente rapporto quantità prezzo, che permette di continuare il trattamento antiforfora per tempi lunghi con una spesa modica. Fanno parte della gamma antiforfora di Kerastase anche una maschera idratante e lenitiva e delle fiale anti-desquamazione, acquistabili a parte.

Lo shampoo antiforfora più delicato

Flacone da 250 ml di shampoo antiforfora, adatto ai capelli normali e grassi. Grazie alla sua formulazione particolarmente delicata (senza schiuma, senza SLES e SLS), può essere utilizzato fino a tre volte a settimana per garantire un’azione efficace senza però aggredire il cuoio capelluto. È ideale come complemento alle cure della dermatite seborroica e per lavare i capelli durante trattamenti antimicotici. Si applica sui capelli bagnati, si massaggia la cute e si risciacqua.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sullo shampoo antiforfora

Nella prossima sezione ti forniamo numerosissimi dettagli riguardo a questo prodotto che ti cambierà la vita nel caso in cui tu abbia la forfora! Non è un’esagerazione, né un’affermazione soggettiva. È semplicemente la verità! I tuoi problemi di forfora scompariranno grazie all’uso dello shampoo antiforfora.

Ragazza con bei capelli

Uno shampoo antiforfora è un prodotto per capelli che elimina la forfora che si è creata ed evita questa compaia nuovamente. (Fonte: Pablo Merchan Montes: BLVOO79UgWc/ Unsplash.com)

Che cos’è esattamente uno shampoo antiforfora?

Uno shampoo antiforfora è un prodotto per capelli che elimina la forfora presente ed evita che questa compaia nuovamente. O almeno, questo è quello che dovrebbero fare tutti i prodotti fabbricati con questo obiettivo. La composizione di alcuni prodotti rende possibile un utilizzo quotidiano senza alcuna controindicazione.

Però, non si tratta solo di questo: un buon prodotto antiforfora deve anche rendere i capelli sani, morbidi ed idratati. Attenzione però, nei casi più gravi ti consigliamo di consultare un dermatologo, infatti in determinate situazioni è necessario affiancare un trattamento medico al regolare uso di shampoo antiforfora. Ad ogni modo, quasi tutti gli utenti ottengono risultati significativi con questo prodotto.

Quali sono i vantaggi ed i benefici  dell’uso dello shampoo antiforfora?

La buona notizia per le persone che convivono con questo fastidioso problema è che si tratta di una condizione assolutamente trattabile. Bisogna trovare uno shampoo formulato specificamente per combattere questa condizione e che, allo stesso tempo, risulti adeguato per il tipo di capelli. Lo shampoo antiforfora contribuisce a:

  • Ridurre la desquamazione
  • Velocizzare il rinnovamento cellulare
  • Idratare il cuoio capelluto
  • Diminuire il prurito e l’irritazione

Quali ingredienti contiene lo shampoo antiforfora?

Esistono numerose varietà di shampoo, con diverse composizioni. Di seguito dettagliamo alcuni degli ingredienti che sono comunemente presenti nei prodotti di tutte le marche.

  • Zinco Piritione: Evita che il microrganismo responsabile della formazione della forfora, Malassezia globosa, irriti il cuoio capelluto.
  • Solfuro di selenio: Questo potente ingrediente attivo si usa per trattare le condizioni più severe di desquamazione.
  • Sostanze detergenti: Sono fondamentali per eliminare la sporcizia ed il sebo intrappolato nei capelli.
  • Sostanze idratanti ed addolcenti: Sono fattori chiave che contribuiscono a mantenere i tuoi capelli setosi e morbidi al tatto e ad evitare la formazione di nodi.

Come scegliere il miglior shampoo antiforfora?

Affinché lo shampoo antiforfora sia davvero efficace, assicurati che contenga ingredienti attivi come lo zinco piritione, solfuro di selenio e ketoconazolo. Inoltre è frequente trovare prodotti contenenti anche acido salicilico e catrame vegetale, anche se questi componenti possono risultare controproducenti per alcuni tipi di capelli. Altre sostanze che si trovano più o meno comunemente negli shampoo antiforfora sono il burro di karité, la glicerina o aloe vera.

Il Dermatologo Neil Sadick, della Sadick Dermatology di Nueva York, afferma: “Bisogna cercare degli shampoo che contengano ketoconazolo e zinco piritione, ingredienti che riducono e prevengono la crescita dei funghi, grazie alle loro proprietà antifungine ed antibatteriche”.

Con quale frequenza posso usare lo shampoo antiforfora?

Secondo le raccomandazioni dei medici, si può iniziare con un lavaggio due volte a settimana. Se così non otterrai risultati, puoi utilizzare lo shampoo antiforfora tre o quattro volte in sette giorni. In alcuni casi, si consiglia addirittura un lavaggio al giorno, ma in generale, tutto dipende da come reagirà il tuo cuoio capelluto al prodotto utilizzato.

Alcuni studi medici hanno dimostrato che la forfora da moderata a severa può essere eliminata con un lavaggio tre volte a settimana. Però attenzione, il passaggio da uno shampoo antiforfora ad un prodotto cosmetico comune può compromettere i risultati, visto che i prodotti standard possono eliminare i principi attivi antiforfora che rimangono sul cuoio capelluto.

Donna che si fa lo shampoo

Lo shampoo antiforfora contribuisce ad eliminare la desquamazione.
(Fonte: Fabiana Ponzi: 40657976/ 123rf.com)

Quali sono gli effetti collaterali dello shampoo antiforfora?

Come tutti i prodotti che si utilizzano per trattare una condizione, esistono dei possibili effetti secondari che bisogna citare. Andiamo a vedere nel dettaglio:

  • Irritazione da zinco piritione: Alcune persone potrebbero essere allergiche allo zinco piritione, o possono sperimentare un’irritazione della pelle.
  • Catrame vegetale come agente cancerogeno: Questo ingrediente funziona come agente antiforfora e come biocida. Si tratta di un agente cancerogeno conosciuto, pertanto può essere tossico per la pelle. In varie regioni geografiche, come il Canada e l’Europa è proibito, però si trova in vari prodotti antiforfora venduti negli Stati Uniti.
  • Effetti dell’acido salicilico: Può aiutare contro la forfora, in quanto ammorbidisce la crosta di pelle morta che si forma sul cuoio capelluto. In alcuni casi, però, applicare uno shampoo che lo contiene, potrebbe provocare una sensazione di bruciore o di prurito.
  • Irritazione da resorcina: Può irritare le membrane mucose, la pelle e gli occhi.
  • Orticaria da ketoconazolo: Può provocare prurito, orticaria ed eruzioni cutanee se usato per via topica.
  • Allergia al selenio: Alcune persone potrebbero essere allergiche a questa sostanza. In ogni caso, si consiglia di evitare prodotti per la forfora che contengono una concentrazione di selenio superiore ai 2.5%.

A cosa è dovuta la forfora?

Non esiste un motivo preciso che provochi questa patologia del cuoio capelluto, si tratta piuttosto di una serie di fattori che contribuiscono alla comparsa della forfora. Vediamo quali sono, in questa tabella:

Cause Perché?
Dermatite seborroica La pelle grassa ed irritata ha più probabilità di generare forfora.
Bassa frequenza della spazzolatura Pettinare o spazzolare i capelli regolarmente riduce il rischio di forfora, visto che aiuta il normale rilascio della pelle.
Lieviti microscopici (quelli che causano la forfora) La forfora peggiora spesso nei mesi invernali e migliora quando il clima si fa più caldo. Questo è dovuto al fatto che la luce ultravioletta A (UVA) del sole contrasta i lieviti.
Pelle secca L’aria fredda in inverno, combinata gli ambienti surriscaldati, è una causa comune del prurito e della desquamazione della pelle.
Prodotti o shampoo usati Alcuni prodotti per la cura dei capelli possono provocare un arrossamento del cuoio capelluto, con prurito e desquamazione.
Alcune condizioni della pelle Le persone affette da psoriasi, eczema o altri disturbi della pelle soffrono di forfora più frequentemente.
Condizioni mediche Gli adulti che soffrono del morbo di Parkinson ed altre patologie neurologiche sono più propensi alla forfora e alla dermatite seborroica. Lo stesso vale per le persone affette da HIV, le persone dotate di un sistema inmunitario debole, che hanno avuto un infarto o un accidente cerebrale.
Dieta Non consumare sufficienti quantità di alimenti contenenti zinco, vitamine del grupo B ed alcuni tipi di grassi può aumentare il rischio.
Stress mental Potrebbe esserci una relazione tra lo stress e molti disturbi della pelle.
Età La forfora è più probabile tra l’adolescenza e l’età media di una persona, anche se può verificarsi in qualsiasi momento della vita. È più comune negli uomini, probabilmente per ragioni ormonali.

Che raccomandazioni bisogna seguire per usare uno shampoo antiforfora?

Prima di utilizzare uno shampoo con proprietà antifungine cerca di seguire i seguenti consigli:

  • Eliminare lo strato di cellule morte: Questo renderà più efficace l’uso dello shampoo antiforfora.
  • Alternare uno shampoo antiforfora con uno normale: Benché all’inizio del trattamento sia preferibile utilizzare solo un prodotto antiforfora, dopo un certo tempo questo può perdere efficacia. Per questo, si consiglia di utilizzare i due tipi di shampoo alternandoli durante la settimana.
  • Prestare attenzione alla fase di risciacquo: Alcuni prodotti devono rimanere sul cuoio capelluto per circa cinque minuti, sciacquare i capelli troppo velocemente non darà allo shampoo il tempo necessario per agire in modo efficace. Tuttavia, esistono alcuni prodotti che devono essere risciacquati immediatamente. Dovrai seguire con attenzione le istruzioni riportate sulla confezione.
  • Interrompere l’utilizzo in caso di irritazione: Si consiglia sempre di consultare un medico o un farmacista per scegliere lo shampoo più corretto con il loro aiuto, specialmente se vi sono segni di infezione, come arrossamento, sensibilità o infiammazione.
  • Prestare attenzione in caso di malattie: Le persone con un sistema immunitario debole, per esempio, a causa di HIV o AIDS, devono obbligatoriamente rivolgersi al proprio medico in caso di forfora.
  • Stare lontano dal solfuro di selenio: Questo consiglio vale per le persone con i capelli chiari, che possono scolorirsi.
  • Mantenere idratato il cuoio capelluto: Indipendentemente dalla causa della forfora, è importante mantenere idratato il cuoio capelluto usando un balsamo. Questo è particolarmente importante se si usa uno shampoo antiforfora medicato, come quelli contenenti acido salicilico.
  • Stare lontani dagli oli: Spesso applicare oli in eccesso può peggiorare la condizione che provoca la dermatite seborroica.

View this post on Instagram

#losapevateche appuntamento con LA FORFORA? 🙇🏻‍♂️🙇🏻‍♀️🙆🏻‍♂️🙆🏻‍♀️ Ci pensiamo noi!💆🏻‍♀️💆🏻‍♂️ La forfora è un disturbo del cuoio capelluto che si manifesta attraverso la presenza di scagliette bianche e secche alla base del capello, risultato di un eccessivo processo di desquamazione degli strati più esterni dell’epidermide; una leggera presenza di particelle bianche può essere del tutto normale e fisiologica, è infatti segno del normale ricambio cellulare, ma quando la quantità di squame è rilevante si parla di FORFORA! #forfora #shampoo #shampooantiforfora #cuoiocapelluto #cuoiocapellutosensibile #cuoiocapellutograsso #cuoiocapellutoirritato #cuoiocapellutosano #cuoiocapellutoproblematico #forforasecca #forforagrassa #nizoralshampoo #nizoral #autunno🍁 #capelli #capellisani

A post shared by farmacia de lellis (@farmaciadelellis) on

Uomini e donne possono utilizzare gli stessi shampoo antiforfora?

Benché molti prodotti siano pubblicizzati come unisex, per poter scegliere un prodotto in modo responsabile è consigliabile sapere che il sistema ormonale degli uomini è diverso da quello delle donne. Ti spieghiamo le differenze in questa tabella:

Cuoio capelluto maschile Cuoio capelluto femminile
Caratteristiche La barriera del cuoio capelluto è più debole. Contiene livelli maggiori di ceramidi.
Percentuali Maggior probabilità di generare un eccesso di sebo. Producono il 60 % in meno di sebo rispetto agli uomini.
Soluzione Cerca un prodotto per uomini, specificamente formulato per trattare l’eccesso di sebo e materiale oleoso nel cuoio capelluto. Cerca un prodotto adatto a trattare diversi problemi, ad esempio cosmetici che donano luminosità e morbidezza o prodotti riparatori che alleviano la secchezza e la forfora.

Criteri d’acquisto

A seguire analizzeremo i criteri fondamentali da considerare per poter scegliere uno shampoo antiforfora di qualità ottimale. Riassumiamo le informazioni che ti abbiamo proposto anteriormente in quattro criteri che ti aiuteranno ad acquistare il prodotto più adeguato alle tue esigenze.

  • Tipo di capelli
  • Ingredienti
  • Avvertenze
  • Tipo di forfora

Tipo di capelli

In passato si pensava che esistesse un solo tipo di shampoo per combattere la forfora, però oggi sappiamo che non è così. Le case produttrici hanno investito molto per riuscire a formulare prodotti capaci di trattare la forfora e, allo stesso tempo, di riparare i danni provocati al cuoio capelluto

Per questo, devi identificare il tipo di shampoo antiforfora più indicato per il tuo caso analizzando i diversi prodotti disponibili in commercio per capelli secchi, grassi, normali, tinti. Se hai consultato il medico ed hai bisogno di un trattamento speciale per la forfora, dovrai ovviamente considerare attentamente le raccomandazioni professionali.

Ingredienti

Come sempre, ti consigliamo di cercare uno shampoo che utilizzi la maggior parte di ingredienti naturali nella propia formulazione per garantire l’eliminazione della forfora e l’apporto di nutrienti. Se soffri di qualche allergia, sarà ancora più importante prestare attenzione a tutti i componenti e, se possibile, acquistarne uno che contenga solo ingredienti naturali.

Avvertenze

Ti consigliamo di fare molta attenzione allo shampoo antiforfora che usi, specialmente se sei incinta o se stai allattando al seno. Vista la maggiore debolezza dei capelli in questi momento, non è una buona idea scegliere prodotti con ingredienti molto aggressivi, come ad esempio i parabeni. Controlla sempre l’etichetta, chiedi al produttore se hai dei dubbi o cerca le recensioni di utenti che hanno già provato il prodotto.

Tipo di forfora

Esistono due tipi di forfora: quella secca e quella grassa. Come per i diversi tipi di capelli, esistono varietà di shampoo per i diversi tipi di forfora. Per sapere se si tratta della forfora grassa o di quella secca, dovrai cercare di capire se ti si formano croste sul cuoio capelluto (forfora grassa) o se ti cadono le squame bianche sulle spalle (forfora secca). Per quanto riguarda i prodotti da acquistare, devi leggere bene l’etichetta dello shampoo.

Joshua ZeichnerDermatologo

“La forfora è, nello specifico, una desquamazione del cuoio capelluto causata da un’infiammazione. Viene provocata dalla nostra pelle che reagisce ai lieviti presenti nel cuoio capelluto. Questi microrganismi vivono nel cuoio capelluto di tutti, però in alcuni casi reagiscono provocando infiammazione, prurito e pelle squamosa”.

Conclusioni

Come avrai notato, scegliere uno shampoo antiforfora non è una passeggiata. Vi sono numerosi aspetti da considerare, specialmente se sei allergico, in caso di gravidanza o allattamento o se soffri di qualche patologia. In questi casi ti conviene chiedere l’opinione di un medico, che ti aiuterà a prendere la decisione più adeguata alle tue condizioni. Inoltre, puoi sempre chiarire i tuoi dubbi con un professionista o con il produttore dello shampoo.

Quello che risulta chiaro è che, una volta individuato lo shampoo adeguato, potrai risolvere il problema della forfora in poche settimane. Provaci, e vedrai la differenza tra il “prima” ed il “dopo”. Non farti prendere dalla disperazione se non otterrai risultati immediati: nel giro di qualche giorno, lo shampoo antiforfora ti aiuterà veramente.

Lasciaci un commento, raccontandoci la tua esperienza con gli shampoo antiforfora della nostra selezione, e condividi questo articolo con i tuoi amici o familiari che hanno sperimentato questo problema dermatologico!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Vadim Guzhva: 63891176/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
41 Voto(i), Media: 4,50 di 5
Loading...