Ultimo aggiornamento: 05/10/2021

Sei esausto? Stanco? Un tedesco su tre è ora a rischio di burnout, e non è una sorpresa. Perché oltre agli obblighi del tuo lavoro, della tua famiglia, dell’istruzione o della casa, la tua vita sta diventando più veloce.

La tecnologia avanza e diventa sempre più difficile condurre una vita equilibrata. E una volta che ti sei riposato, spesso non riesci ancora a rilassarti.

Perché il rilassamento deve essere imparato! La risposta al problema: il training autogeno. Ti aiuta a diventare rilassato e a rimanere rilassato. Questo articolo ti dice tutto quello che devi sapere sul training autogeno.




Cos’è il training autogeno e come è nato?

Il training autogeno è un metodo di rilassamento profondo. Attraverso l’autosuggestione – cioè l’autoipnosi – impari a darti dei comandi che servono a influenzarti.

Questa formazione è stata sviluppata dallo psichiatra Johannes Heinrich Schultz negli anni venti. Con radici nell’ipnosi, l’obiettivo del training autogeno è quello di raggiungere una profondità di rilassamento che influenza positivamente sia la tua psiche che il tuo corpo.

La pace che hai in vacanza è spesso irreperibile a casa? Ci vuole un po’ di pratica, ma il relax può essere trovato anche a casa tua. (Fonte: Leio McLaren / Unsplash.com)

Come funziona il training autogeno?

Il training autogeno consiste in tre fasi che si costruiscono l’una sull’altra e inizia con frasi formula.

Ripeti questi comandi per metterti in uno stato di coscienza simile alla trance. Il prerequisito è una postura in cui i tuoi muscoli possano rilassarsi completamente.

L’autoipnosi avviene quindi attraverso la tua immaginazione. Ripeti la frase ‘Il mio braccio è caldo’ fino a quando la tua temperatura corporea non sale effettivamente e il pensiero è diventato realtà.

Livello base

I livelli di costruzione iniziano con il livello base, attraverso le cui sette formule impari a ‘commutare’.

Lo scopo del livello base è il rilassamento. Ripeti il primo esercizio finché non vedi il successo, poi puoi iniziare il secondo.

Switching, in gergo tecnico, è il passaggio da un normale stato di veglia ad uno stato di coscienza alterato e ipnotico.

Le sette formule

  1. Sperimentare la calma
  2. Sperimentare la pesantezza
  3. Sperimentare il calore
  4. Respiro
  5. Plesso solare
  6. Esercizio cardiaco
  7. Freschezza della fronte

Dopo aver completato le formule, è importante che tu “riprenda” questa commutazione in modo da non rimanere in uno stato di trance.

Quando lo riprendi dì: “Pugni stretti! Fai un respiro profondo! E occhi aperti!”

Stadio superiore

Lo stadio superiore è utilizzato per la terapia psicoanalitica. Puoi iniziare dopo un anno di formazione.

L’obiettivo è quello di promuovere lo sviluppo della personalità e la conoscenza di sé. Così, le immagini oniriche sono utilizzate per riconoscere e lavorare attraverso i conflitti. Un prerequisito importante è che tu abbia una personalità stabile.

Come funziona il training autogeno?

L’auto-rilassamento concentrativo rilascia i blocchi e anche le paure rilassando i muscoli. Ha un effetto equilibrante sul tuo sistema nervoso autonomo, che si occupa delle tue funzioni corporee inconsce, come il battito cardiaco, la secrezione ormonale o la digestione.

In questo modo, le situazioni di stress, ma anche le malattie psicosomatiche, possono essere migliorate in modo permanente attraverso il training autogeno. La sua efficacia è stata dimostrata da studi e riconosciuta come metodo psicoterapeutico in Germania e Austria.

Lo stress non è solo estenuante, ma anche una fonte di molte malattie. Il training autogeno può avere un effetto preventivo o curativo. (Fonte: Annca / pixabay.com)

Gli esercizi del training autogeno aiutano a:

Sintomi psicosomatici

  • Burnout
  • Stress
  • Disturbi del sonno
  • Attacchi di panico
  • Pressione sanguigna alta

Disturbi fisici

  • Concentrazione
  • Sistema immunitario

Ansie

  • Esami
  • Dentista

Dipendenze

  • Fumo
  • Spuntino

Training autogeno: come si impara?

Puoi imparare il training autogeno secondo i tuoi desideri: Nel trattamento individuale, in un gruppo di terapia o a casa attraverso un libro o un audiolibro.

Come faccio a insegnarmi questo metodo di rilassamento autogeno?

Puoi imparare bene il livello base a casa. Attraverso libri che spiegano le formule in modo più dettagliato, ma anche attraverso audiolibri che ti guidano passo dopo passo attraverso gli esercizi.

Buoni tutorial video possono essere trovati online gratuitamente e la traccia audio può spesso essere scaricata. Raccomandiamo: segui un audiolibro per interiorizzare le formule sotto istruzioni. Puoi farlo in ufficio o a casa, purché sia un posto dove puoi trovare pace e tranquillità.

È importante imparare solo una formula al giorno e aspettare un successo evidente prima di passare all’esercizio successivo.

Quanto tempo ci vuole per imparare il training autogeno?

La cosa buona è che il training autogeno ha un effetto fin dall’inizio. Dopo la prima sessione sentirai già nuova forza ed energia. Tuttavia, dipende da te quanto velocemente vai in profondità nel rilassamento.

Per chi è adatto il training autogeno?

Chiunque può imparare il training autogeno. È particolarmente adatto alle persone che si trovano in situazioni di stress nella loro vita quotidiana.

Che si tratti di manager, genitori, atleti, persone in professioni sociali o studenti. Anche i bambini possono partecipare dall’età di otto anni. Tutto ciò di cui hai bisogno per un allenamento di successo è il riposo, un po’ di tempo e la disciplina di praticare regolarmente.

Per chi non è adatto il training autogeno?

Se hai delle malattie mentali, in particolare un disturbo da stress post-traumatico o psicosi, questo training non è adatto a te. Inoltre, se hai malattie cardiovascolari o neurologiche, dovresti consultare prima il tuo medico.

Un’alternativa efficace, che può anche essere usata in combinazione con il training autogeno, è la meditazione.

Come faccio a trovare un terapista vicino a me?

I terapisti e gli operatori alternativi spesso offrono il training autogeno. È meglio trovare un terapeuta vicino a te e scoprire se hanno completato la formazione in training autogeno.

Cerca un terapeuta con certificazione secondo il §20 SGB V (per la Germania). Questo perché sono pagati dal fondo di assicurazione sanitaria.

Chi è autorizzato ad offrire il training autogeno?

Ogni formatore AT deve completare da 24 a 168 unità di apprendimento come parte di un programma di formazione per essere certificato. I prerequisiti sono: la volontà di aprirsi all’esperienza personale nell’applicazione, così come la regolare autoconsapevolezza nella formazione.

Conclusione: il training autogeno fa per te?

Se desideri più relax e pace nella tua vita quotidiana. Se stai cercando il relax ogni giorno ma non lo trovi mai. Se sei disposto a dedicarci 10 minuti al giorno e a lavorarci regolarmente, allora questo metodo di rilassamento fa per te.

Perché il training autogeno fornisce rilassamento con poco sforzo. E una volta che hai perfezionato il training autogeno, non solo abbassa il tuo livello di stress, ma puoi anche mettere sotto controllo i modelli di comportamento negativi. E quindi lavora allo sviluppo della tua personalità.

Fonte dell’immagine: unsplash.com / Indian Yogi

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni